Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE RIMINI


RIMINI: Luminarie natalizie e segnaletica in centro, stanziati 100 mila euro Attualità

RIMINI: Luminarie natalizie e segnaletica in centro, stanziati 100 mila euro

Un nuovo sistema per l'indirizzamento ai parcheggi di attestamento al Centro Storico, il potenziamento dei servizi integrativi gratuiti di mobilità in occasione delle festività natalizie, l’ampliamento dell'allestimento di luminarie natalizie nelle vie e piazze del Centro Storico: su questi tre assi si sviluppa il progetto che il Comune di Rimini settimane fa ha presentato alla Regione Emilia Romagna per accedere ai contributi che l’ente ha messo a disposizione nell’ambito della legge regionale 41/97 sulla riqualificazione della rete commerciale. Un progetto del valore di 100mila euro che secondo quanto comunicato ieri dalla Regione è stato ammesso al finanziamento, con una copertura del 57% della somma complessiva (come previsto dal bando) pari cioè a 56.980 euro. La Giunta regionale ha infatti stanziato un milione 430mila euro per 18 interventi di valorizzazione e riqualificazione delle aree commerciali, mercati, spazi e arredi urbani (contributo del 37% rispetto alla somma richiesta) e un milione di euro per 18 progetti di promozione e marketing del territorio da parte degli enti locali (contributo del 57%) rivolti allo sviluppo di reti commerciali qualificate e alla valorizzazione delle eccellenze. Di questo secondo asse fa parte anche il “progetto pilota per la valorizzazione del centro storico di Rimini” presentato dall’Amministrazione Comunale e frutto della collaborazione e del confronto con le Associazioni di categoria e i Comitati d’area cittadini, con i quali si sono definiti percorsi e modalità per sviluppare sinergie. Il progetto prevede nello specifico tre azioni che hanno come obiettivo principale quello di agevolare la raggiungibilità del centro storico e aumentarne l’attrattività e la visibilità. La prima azione è l’adozione di un nuovo sistema per l'indirizzamento degli utenti ai parcheggi di attestamento al Centro Storico, con totem e portali che daranno indicazioni chiare sul posizionamento dei parcheggi, sulla distanza dal centro, sui percorsi per raggiungerli e indicando anche in tempo reale il grado di riempimento, con il numero di stalli liberi e occupati. Gli altri due interventi riguardano invece il periodo natalizio, momento cruciale dell’anno per le attività commerciali. Sempre nell’ottica di favorire la raggiungibilità si andrà a potenziare i servizi integrativi gratuiti di mobilità in occasione delle Festività Natalizie 2018, in particolare attraverso l’istituzione di una nuova linea servita dai trenini turistici per il trasporto di persone da parcheggi situati fuori dal centro storico.  Terzo intervento riguarda invece l’ampliamento dell'allestimento di luminarie nelle vie e piazze del Centro Storico, andando a raggiungere anche quelle aree che ne fossero sprovviste. “Si tratta di azioni mirate e concrete condivise con le categorie e gli operatori che mirano a valorizzazione la nostra rete commerciale – sottolinea l’assessore alle Attività Economiche Jamil Sadegholvaad – e siamo soddisfatti che la Regione abbia ammesso il progetto tra quelli da cofinanziare. L’Amministrazione da tempo è impegnata ad aumentare la fruibilità del centro storico, agevolandone il raggiungimento e riempiendolo di contenuti e funzioni, ma siamo allo stesso tempo consapevoli che le difficoltà che il commercio deve affrontare sono legate a dinamiche economiche di dimensione globale, come ad esempio la spietata concorrenza che arriva dal commercio on line, fenomeno di massa che negli ultimi anni sta mettendo in crisi anche la grande distribuzione. Credo che ogni ragionamento futuro anche in chiave locale che miri alla valorizzazione dei nostri ‘centri commerciali naturali’ non possa prescindere da queste considerazioni”.


RIMINI: 5 milioni di euro per manutenzione stradale, primi interventi Attualità

RIMINI: 5 milioni di euro per manutenzione stradale, primi interventi

Sono tre gli interventi d’asfaltatura che partiranno nelle prossime ore a Rimini attorno alla rotatoria Via Euterpe/Via della Fiera, nelle vie Eritrea, Domeniconi, Serpieri, Caprara e Via Mazzini, tratto Viale Brava e Polazzi a Viserba, nel tratto tra la rotatoria di Viale Valturio e Via Veronese sulla Circonvallazione Meridionale. Tre interventi che saranno realizzati da Anthea e finanziati da Hera nell’ambito del regolamento comunale che fa maturare un debito in metri quadri d’asfalto nei confronti del Comune ogni qualvolta per allacci una ditta di servizi deve aprire – e danneggiare – la sede stradale. Ma a quelli che partiranno questa sera seguiranno altri a breve – fa sapere l’amministrazione comunale - per la manutenzione delle strade cittadine, già programmati e in fase d’aggiudicazione la prossima settimana. Si tratta di interventi per 491.000 euro, tutti finanziati nel 2017 e che riguarderanno via Bastioni Settentrionali, da corso Giovanni XXIII al porto; via Belli e parallele, via Boito, via Capizucchi, via Lecco e traverse, via Palmiri, dalla statale Adriatica a via Varisco, via Piangipane, via Ruzzante, via Tonti e zona, la traversa via Consolare RSM all’altezza del ristorante “C'era una volta”, via Spinello nel tratto da via Linaro al confine comunale, via Trento nel tratto da via Nazario Sauro a via Monfalcone, sulla traversa di via Tolemaide che conduce al CAAR e IKEA. A breve si aggiungeranno i 2 milioni di euro derivanti dalla vendita delle azioni Hera che l’Amministrazione comunale ha deciso nelle scorse settimane di dedicare ad un piano straordinario per la manutenzione delle strade cittadine. Un intervento coordinato e non isolato, che dovrebbe diventare operativo a breve con l’approvazione dei progetti esecutivi da parte della Giunta in una delle prossime sedute. “Finalmente è arrivata la fase operativa di un programma importante d’interventi sul fronte della manutenzione delle nostre strade – ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Jamil Sadegholvaad -. Un tema che ci è particolarmente a cuore su cui, come Giunta, non abbiamo avuto indecisione alcuna nel destinare la gran parte dei proventi provenienti dalla vendita sul mercato delle azioni Hera. Un programma straordinario che nello stesso tempo non vuole essere “straordinario” perché la nostra intenzione, è proseguire con questo sforzo nel tempo.” Gli interventi saranno divisi in due lotti: il primo (un milione di euro) a carico di Anthea, per le arterie stradali principali; il secondo di competenza del settore lavori pubblici, per tutte le altre strade dei diversi quartieri. Considerando anche le risorse previste per il 2019 e per il 2020, saranno circa 5 i milioni di euro di risorse proprie dell’Amministrazione che saranno destinati alla manutenzione del patrimonio stradale, a cui si aggiungeranno gli interventi finanziati da enti terzi, legate ad esempio alla realizzazione delle opere compensative dell’A14 e delle opere sostenute con gli Fsc. Nella notte intanto i lavori sui tre snodi cittadini che prenderanno avvio alle 20,30 per terminare nelle prime ore della mattina così da attenuare al massimo l’impatto sulla circolazione dei mezzi. In particolare dalle ore 20.30 di oggi alle 5.30 di venerdì 17 sarà chiusa al traffico veicolare la rotatoria di via Euterpe/Della Fiera compresi i suoi 4 innesti; così come la via Circonvallazione Occidentale/Meridionale nel tratto compreso tra la rotatoria di Viale Valturio e via Veronese, dove sarà consentito il solo senso di marcia (senso unico) di tutti i veicoli direzione Riccione Ravenna e  le vie Eritrea, Domeniconi, Serpieri, Caprara, Mazzini, nel tratto compreso tra viale Brava e via Polazzi, dove verrà consentito il solo transito dei mezzi pubblici (autobus) regolato da moviere.


RIMINI: Esercito trasporta in elicottero a Padova cuore espiantato, vita salvata | FOTO Cronaca

RIMINI: Esercito trasporta in elicottero a Padova cuore espiantato, vita salvata | FOTO

Alle 3.40 di questa notte un elicottero NH90 del 7° Reggimento Aviazione dell'Esercito “Vega” è decollato dall'Aeroporto "G. Vassura" per effettuare un trasporto d'organi d'urgenza all'ospedale di Padova. L'equipaggio di volo, attivato dalla Prefettura di Padova, ha prontamente imbarcato a Rimini il personale sanitario che trasportava un cuore appena espiantato e destinato a salvare la vita di un'altra persona in attesa nella sala chirurgica dell'ospedale di Padova. L'elicottero, nonostante le cattive condizioni meteorologiche notturne, è atterrato dopo 50 minuti di volo all'aeroporto militare di Padova, ove il prezioso carico è stato consegnato a un'equipe medica che attendeva sul posto. “La missione condotta dai nostri equipaggi rientra nella rosa dei concorsi che l'Esercito Italiano, impiegando gli elicotteri dell'Aviazione, in questo caso del 7° Vega, può fornire alla popolazione italiana in caso di necessità e urgenza, garantendo un supporto immediato per fronteggiare eventi che altrimenti comporterebbero la perdita della vita umana o gravi danni a beni o persone”, dichiara il Comandante del 7° Reggimento Aviazione dell'Esercito Vega, Col. Marco Poddi. Il 7° Reggimento AVES Vega ha di recente ottenuto un riconoscimento dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella lo scorso 4 novembre, il quale ha insignito lo Stendardo del Vega della Croce di Cavaliere dell’Ordine Militare d’Italia, massima ricompensa militare.


RIMINI: Mercatino di Natale degli artigiani spostato in piazza Cavour dal 2018 Attualità

RIMINI: Mercatino di Natale degli artigiani spostato in piazza Cavour dal 2018

Anche per le prossime festività natalizie, il tradizionale mercatino di Natale di Rimini promosso dagli artigiani di Cna e Confartigianato sarà allestito sotto la Vecchia Pescheria. Sarà però l’ultima edizione ospitata tra i banchi tra via Pisacane e vicolo Pescheria: a partire dall’anno prossimo, infatti, il mercatino sarà spostato nella più ampia piazza Cavour. La decisione è il frutto dell’accordo tra l’Amministrazione Comunale, le categorie e la Soprintendenza per i beni culturali ed è stata al centro dell’incontro avuto questa mattina dall’assessore alle attività economiche Jamil Sadegholvaad e i rappresentanti di Cna e Confartigianato. La Soprintendenza infatti ha dato il suo parere favorevole alla permanenza del mercatino per una sola ulteriore edizione nella Vecchia Pescheria, esprimendosi in accordo anche sulla nuova prevista collocazione nella piazza antistante. “Ringrazio la Soprintendenza per la collaborazione dimostrata anche in questa circostanza, consentendoci di trovare una soluzione che va incontro alle esigenze di tutti – è il commento dell’assessore Sadegholvaad – Era nostro obiettivo garantire continuità alla mostra mercato degli artigiani, un’iniziativa che valorizza la piccola produzione e da sempre molto frequentata e apprezzata sia dai riminesi, sia dai visitatori che arrivano a Rimini per il periodo natalizio. Per quest’anno gli artigiani potranno restare alla Vecchia Pescheria, ma nel frattempo si sta già pensando alla prossima edizione, con una sistemazione che valorizzerà il lavoro degli artigiani e che sono sicuro rappresenterà l’opportunità di dare un nuovo slancio a questo appuntamento che fa parte delle tradizioni natalizie di Rimini contemperandolo con una imprescindibile valorizzazione del nostro patrimonio storico-culturale”.


RIMINI: Interventi diffusi di manutenzione nel comune, spesi 175 mila euro Attualità

RIMINI: Interventi diffusi di manutenzione nel comune, spesi 175 mila euro

La Giunta comunale di Rimini ha approvato i progetti esecutivi di una serie di interventi diffusi sul territorio comunale per 175.000 euro di spesa. Si tratta di opere che, finanziate quest’anno, mettono sulla rampa operativa interventi attesi a Viserbella, borgo Sant’Andrea, Villaggio San Martino, Bellariva, su viale Pascoli, nonché, con la realizzazione di diversi attraversamenti stradali di fossi, in diversi punti del forese. In particolare si tratta delle opere per la realizzazione del marciapiede di via Grazia Verenin; del completamento della piazzetta piazza Mazzini e di via Saffi; della realizzazione di un percorso ciclopedonale tra le vie dell’Iris e Macanno; della riqualificazione viale delle Rimembranze, del completamento della traversa viale Pascoli. “Interventi molto attesi dalla cittadinanza – ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Jamil Sadegholvaad - che acquistano importanza per risolvere problemi, forse anche minori, ma non per questo meno importanti, in quanto capaci di contribuire, attraverso la mobilità e gli arredi, alla ricucitura e integrazione di parti importanti della città.” Per la realizzazione del marciapiede via Grazia Verenin è prevista la costruzione di un tratto di marciapiede sul lato Bellaria della strada fino alla via Porto Palos. Attualmente, infatti, questo marciapiede si interrompe circa 80 metri prima dell’intersezione con il Lungomare di Viserbella. Recentemente è già stato completato il marciapiede di via Grazia Verenin sul lato Riccione della strada, con un intervento analogo a quello previsto nel presente progetto. Prevista anche la riasfaltatura dell’innesto della via Proteo su via Porto Palos per una superficie di circa 300 mq. Completerà l’intervento la realizzazione della segnaletica stradale. Il progetto per la realizzazione di un percorso ciclopedonale tra le vie dell’Iris e Macanno, a Villaggio San Martino, prevede la riqualificazione di un percorso ciclabile e pedonale della lunghezza di 400 metri già esistente che sarà realizzato in stabilizzato misto cementato. A conclusione il nuovo collegamento ciclopedonale sarà dotato di una nuova segnaletica stradale.   Il progetto per il completamento di via Saffi e la manutenzione di piazza Mazzini prevede alcuni piccoli interventi di manutenzione specie di fronte alla Chiesa di San Gaudenzio. Lungo la via Saffi i lavori prevedono la smussatura dei cordoli in pietra dei passi carrai residenziali a confine con la nuova pista ciclabile e l’installazione di una caditoia in corrispondenza dell’attraversamento pedonale rialzato in prossimità della Chiesa. In Piazza Saffi, sono previsti interventi di riqualificazione dei cordoli perimetrali in pietra che delimitano le aiuole poste nella curva a ridosso della via Circonvallazione Meridionale, il ripristino delle siepi ammalorate, l’eliminazione dell’illuminazione a terra nei percorsi trasversali della piazza non più funzionante e piccoli interventi di ripristino della pavimentazione esistente. Il progetto per la riqualificazione di viale delle Rimembranze a Bellariva nel tratto a mare del sottopasso ferroviario è finalizzato all’istituzione del doppio senso di circolazione nel sottopasso ferroviario del viale mediante l’installazione di un nuovo impianto semaforico. La limitata sezione del sottopasso infatti non permette il transito di due veicoli affiancati e conseguentemente si rende necessario organizzare la circolazione mediante un “senso unico alternato”. In questo modo, l’unica corsia del sottopasso potrà essere percorsa sia in direzione mare che verso monte, in maniera alternata. Le paline semaforiche poste a monte della ferrovia, saranno collocate in corrispondenza della via Torelli, mentre nella parte a mare nelle vicinanze di viale Ferrara. Il nuovo impianto semaforico sarà in grado di “leggere e gestire” il traffico, allungando o accorciando i tempi di attesi nei due tratti di viale Rimembranze (a monte e a mare). Il progetto prevede anche la riasfaltatura della carreggiata stradale e dei marciapiedi di viale Rimembranze a mare della ferrovia e sarà completato dalla realizzazione della nuova segnaletica stradale. Il progetto per il completamento della traversa viale Pascoli prevede la riqualificazione della strada di accesso alla “nuova Questura” dalla via. Attualmente la strada è in ghiaia e viene utilizzata prevalentemente come area di sosta. L’area verrà bonificata con un intervento preliminare che verrà finanziato ed eseguito con altro progetto. Questo intervento preliminare prevede lo sbancamento per una profondità di circa 40 cm, al fine di poter poi stendere sia la sottofondazione che la fondazione stradale vera e propria. Il progetto prevede anche la realizzazione di un nuovo tronco di fognatura per la raccolta delle acque di pioggia con la fornitura e posa di quattro nuove caditoie. La strada sarà anche predisposta per l’installazione dell’impianto di pubblica illuminazione. I lavori si completeranno con un “tappettone” in conglomerato bituminoso e la collocazione della segnaletica stradale di regolamentazione della circolazione e della sosta. Il progetto prevede la realizzazione di cinque attraversamenti stradali per il collegamento di fossi esistenti. Si interverrà con la posa di tubazioni autoportanti in calcestruzzo di grande diametro e il ripristino superficiale della sede stradale avente le stesse caratteristiche dell’esistente. Gli attraversamenti saranno completati ai lati con delle “pareti di testata” a difesa della sponda in calcestruzzo armato con la funzione di contenimento della massicciata stradale. I fossi che confluiscono nella tubazione verranno riprofilati su ambo i lati stradali per la lunghezza necessaria a favorire il regolare deflusso delle acque meteoriche. Gli interventi sono localizzati in via Del Deviatore, Pianazzo, Santa Maria in Cerreto, San Salvatore. La progettazione degli interventi è stata affidata ad Anthea, la società in house del Comune di Rimini che ha quantificato in 90 giorni il tempo necessario per la realizzazione delle opere.


RICCIONE: Debito per droga, arrestato creditore per estorsione Cronaca

RICCIONE: Debito per droga, arrestato creditore per estorsione

Aveva maturato un debito per l’acquisto di cocaina. Per ripagarselo aveva chiesto un prestito a un suo connazionale, un 38enne albanese residente a Riccione, incensurato. Quest’ultimo, secondo la ricostruzione dei carabinieri, avrebbe minacciato di gravi conseguenze fisiche il tossicodipendente per ottenere la somma di 3.500 euro. Nel pomeriggio di lunedì, il debitore ha dato appuntamento al suo creditore, ma l’incontro è stato osservato a distanza dai militari che sono intervenuti arrestando in flagranza di reato il 38enne, il quale si trova ora in carcere.


SANTARCANGELO DI R.: In 90 mila alla Fiera di San Martino | FOTO Attualità

SANTARCANGELO DI R.: In 90 mila alla Fiera di San Martino | FOTO

Grandi numeri anche per l’edizione 2017 della Fiera di San Martino di Santarcangelo di Romagna, nel riminese. Da una prima stima di Blu Nautilus sono circa 90mila le presenze registrate nel corso del fine settimana appena concluso, con particolare affluenza nella giornata di domenica 12 novembre, grazie anche al sole e temperature più miti. Non ci sono state particolari criticità dal punto di vista della sicurezza. “Tutto ha funzionato”, ha affermato il comandante provinciale dei carabinieri Sportelli che ha parlato di una decina di borseggi. Una edizione segnata dalle nuove misure antiterroristiche con accessi controllati. Come in tutte le edizioni della Fiera, il maggior successo si è registrato agli stand gastronomici e nelle osterie, in particolare presso i ‘Food Truck di Bech’ che hanno proposto ai visitatori cibi di alta qualità gastronomica provenienti da diverse regioni d’Italia e del mondo. Soddisfazione anche dalla Pro Loco che nel fine settimana ha sfiorato il sold out per le visite guidate e registrato un grande afflusso di pubblico alla mostra allestita presso la sede di via Battisti. Molto seguito anche il tradizionale Palio della Piada, evento di punta della Fiera di San Martino, che ha visto vincitori Chiara Giacomini (categoria giovani e premio fedeltà), Maria Tombi (Sant’Ermete – categoria zone) e Stefania Bullini come vincitrice assoluta, premiata dal sindaco Alice Parma con lo scettro del Palio (mattarello e porta mattarello stampato a ruggine). In occasione della competizione, sono stati decretati anche i vincitori del concorso “La cipolla in barattolo”: per la categoria professionisti Patrizia Lunedei della piadineria Amarcord (tipologia Chutney – spezie e aromi), per la categoria amatoriale Donatella Zaccaria (tipologia salsa). Per l’assessore a Sviluppo economico e Turismo, Paola Donini, la Fiera di San Martino, un tempo fiera agricola, celebra ancora oggi i prodotti dell’agricoltura – primo fra tutti il cibo tradizionale e tipico – provenienti da Santarcangelo, dalla Romagna e da numerose altre regioni italiane. “Quella di San Martino – afferma l’assessore Donini – oltre a essere una bellissima manifestazione, è infatti anche una fiera viva che non si limita a rievocare il passato in modo sterile, ma tiene vive e attuali le tradizioni”. Questa capacità di mantenere viva la Fiera di San Martino – conclude l’assessore Donini – è dovuta essenzialmente alla capacità di valorizzare cibo, prodotti tipici e dialetto che sono parte della cultura e dell’identità di Santarcangelo e della Romagna”.