Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE RIMINI



SAN LEO: 4 milioni di euro di fondi per consolidare la rupe crollata Attualità

SAN LEO: 4 milioni di euro di fondi per consolidare la rupe crollata

Arriveranno 4 milioni di euro dalla Regione Emilia-Romagna al comune di San Leo, nel riminese, per consolidare la rupe che nel febbraio del 2014 ha subito notevoli danni a causa di un crollo. Metà delle risorse saranno investite per il consolidamento della parete est e per assicurare l’accesso alla fortezza. Gli altri 2 milioni per intervenire sulla parete sud. Il primo cantiere prenderà il via entro l’estate, il secondo è in fase di progettazione e i lavori dovrebbero essere assegnati entro l’anno. Dal 2014 sono stati fatti 9 interventi da circa sei milioni di euro. Il sindaco di San Leo parla dell’importanza di restituire a tutta la comunità nazionale “un luogo che è patrimonio di tutti”. Per l’assessorato regionale competente serve un “impegno costante per tutelare e conservare un luogo dall’importanza strategica dal punto di vista ambientale, culturale e turistico, patrimonio di tutti gli italiani”.


SAN MARINO: Il Fondo Monetario Internazionale impone le sue riforme | VIDEO Economia

SAN MARINO: Il Fondo Monetario Internazionale impone le sue riforme | VIDEO

  “Il 2018 sarà l’anno decisivo per San Marino”. Così il governo del Titano di fronte agli esperti del Fondo Monetario Internazionale durante la conferenza stampa conclusiva della visita annuale. Per essere decisivo sarà necessario avviare delle riforme strutturali e si dovrà, iniziare da quella bancaria.​ Per leggere le raccomandazioni occorrerà attendere il report che sarà pubblicato in primavera, intanto i dati macroeconomici, secondo il governo sono incoraggianti. Il Pil risulta in crescita anche se con andamento non costante. Nel 2016 è cresciuto del 2%, mentre nel 2017 il dato dovrebbe attestarsi intorno all’1,5%. Il trend viene riconfermato al momento anche per il 2018. Cresce invece il rapporto tra il debito pubblico e Pil, che per il 2017 dovrebbe assestarsi intorno al 52/55%. Per una ripresa più solida, il governo assicura riforme su più settori.


RIMINI: 15 congedi parentali di uomini in un anno tra i dipendenti del Comune Attualità

RIMINI: 15 congedi parentali di uomini in un anno tra i dipendenti del Comune

Nel 2017 sono stati 15 i dipendenti del Comune di Rimini, uomini, ad aver usufruito dei congedi parentali per un totale di 467 giornate; di queste, 181 sono state retribuite al 100% e 277 al 30%, mentre 9 sono state quelle concesse senza alcuna retribuzione. Un dato che per l’amministrazione comunale fa pensare ad un mutato quadro sociale in cui anche i padri cominciano a chiedere più spazio nella rivendicazione dei propri diritti doveri di genitori. Un mini permesso introdotto nel 2013 da una riforma legislativa, da utilizzare entro i primi cinque mesi dalla nascita, adozione o affidamento del figlio; inizialmente si trattava di un giorno, portato a due giorni nel 2016 e nel 2017 e che nel 2018 sale a quattro giorni. Certo a facilitare la conoscenza e la fruizione di questi permessi non giova un quadro normativo poco conosciuto e in continuo mutamento, complicato da un eccesso di burocrazia che tiene lontani anche chi vorrebbe usufruirne.


RIMINI: Assalto Isis al carcere libico dove è detenuto Giulio Lolli Cronaca

RIMINI: Assalto Isis al carcere libico dove è detenuto Giulio Lolli

Uno scontro armato è avvenuto nella giornata di lunedì a Tripoli in Libia, presso il carcere in cui è detenuto Giulio Lolli, l’imprenditore di Rimini Yatch ricercato per truffa e latitante da otto anni. All’alba un gruppo di miliziani armati ha attacco la struttura carceraria che si trova presso l’aeroporto della città. L’obiettivo sarebbe stato quello di liberare detenuti appartenenti all’Isis o ad Al Qaeda. Nello scontro a fuoco, secondo l’ultimo bilancio, hanno perso la vita venti persone. Sessanta i feriti. Al momento non risultano vittime italiane.


RIMINI: Fuori pericolo moglie dello scooterista morto a S. Giovanni Cronaca

RIMINI: Fuori pericolo moglie dello scooterista morto a S. Giovanni

Risulta essere fuori pericolo Patrizia Morbidini, la 56enne moglie di Giuseppe Pierani, il 61enne che domenica sera ha perso la vita a séguito di un grave incidente avvenuto a San Giovanni in Marignano, nel riminese. I due, residenti nel pesarese, stavano viaggiando a bordo di uno scooter quando è avvenuto l’impatto con un’auto guidata da un 72enne, tutt’ora sotto choc per l’accaduto. Pierani è morto sul colpo. La moglie è parsa da subito molto grave, ma le cure ricevute in questi giorni presso l’ospedale Infermi di Rimini starebbe offrendo segni di miglioramento.


RIMINI: Genitori denunciano bullismo sul figlio, indagati 14 minorenni Cronaca

RIMINI: Genitori denunciano bullismo sul figlio, indagati 14 minorenni

Quattordici minorenni dell’entroterra riminese saranno interrogati nei prossimi giorni presso il Tribunale dei minori di Bologna. Su di loro grava l’accusa di atti persecutori aggravati e stalking. I genitori di un neo 18enne delle zona li hanno denunciati per azioni di bullismo nei confronti del proprio figlio. Secondo il loro racconto, i giovani accusati, tutti di età compresa tra i 13 e i 17 anni, avrebbero molestato il figlio nell’arco di due anni, sia di giorno che di notte, con insulti, botte, chiamate al citofono a qualsiasi ora e lanci di carta igienica nella loro abitazione. Le famiglie degli accusati si difendono sostenendo che i loro figli non conoscono chi li accusa, in quanto i loro figli frequenterebbero scuole e compagnie di amicizia differenti.