Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE RAVENNA


RAVENNA: Gruppi di giocatori anonimi, richieste in crescita del 20% | VIDEO Attualità

RAVENNA: Gruppi di giocatori anonimi, richieste in crescita del 20% | VIDEO

Sono aumentate di circa il 20% le richieste ai gruppi di giocatori anonimi di Ravenna, che rappresentano due delle 12 realtà che si trovano sull’asse della via Emilia da Rimini a Parma. Sul tema, a cui è stato dedicato un incontro pubblico aperto anche a familiari e medici, continua ad essere alta l’attenzione della Regione.


FAENZA: Scontro auto-moto, muore centauro | VIDEO Cronaca

FAENZA: Scontro auto-moto, muore centauro | VIDEO

Un motociclista trentenne,Luca Prati di Faenza, è deceduto nel primo pomeriggio di sabato a Pieve Tho, sulla brisighellese, nel faentino. La moto da cross sulla quale viaggiava, per cause in corso di accertamento,  ha prima urtato una Multipla e subito dopo il centauro ha perso il controllo del mezzo che è andato a scontrarsi frontalmente con una Peugeot 306. Un impatto violento che non ha lasciato scampo al motociclista, deceduto sul colpo. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 con ambulanza e auto medicalizzata ma ogni tentativo di rianimazione è stato inutile.  La dinamica del sinistro è ora al vaglio dei carabinieri di Brisighella e Faenza intervenuti per effettuare  i rilievi e per regolare  il traffico lungo la strada collinare. La strada è stata bloccata per un paio d’ore permettere di effettuare i soccorsi e i rilievi.


RAVENNA: Dal 25 ottobre i lavori per Internet superveloce | VIDEO Attualità

RAVENNA: Dal 25 ottobre i lavori per Internet superveloce | VIDEO

Ravenna, seconda città in regione, ha firmato un accordo con Open Fiber, società compartecipata da Enel e Cassa Depositi e Prestiti, per portare la banda ultra-larga, interamente in fibra ottica, casa per casa. I lavori del progetto, da 20 milioni di euro, inizieranno il prossimo 25 ottobre per concludersi a fine 2018. Le novità non riguarderanno solo il centro, Lido Adriano e Punta Marina, ma anche il forese. 


RAVENNA: Novità per il porto con due nuove stazioni merci | VIDEO Attualità

RAVENNA: Novità per il porto con due nuove stazioni merci | VIDEO

E’ questa la novità presentata a Ravenna dal sindaco Michele de Pascale al convegno “L’economia va in porto”, organizzato da Cna Ravenna: la firma dell’accordo con Maurizio Gentile, direttore generale di Rete Ferroviaria italiana  per la realizzazione di due nuove stazioni merci. Una scelta che apre un nuovo capitolo per Ravenna e porterebbe la città finalmente ad essere il primo porto dell’Emilia Romagna e la piattaforma logistica dell’Adriatico. Dopo la presentazione del progetto Hub portuale di Ravenna 2017 adesso è il momento di pensare al futuro: nel convegno si è parlato delle prossime priorità infrastrutture, autotrasporto e logistica.


RAVENNA: Partiti i lavori per la demolizione del ponte a  Casalborsetti | VIDEO Attualità

RAVENNA: Partiti i lavori per la demolizione del ponte a Casalborsetti | VIDEO

  Sono cominciati i lavori per la demolizione del ponte Baronia sul canale Destra Reno a Casalborsetti, la cui campata centrale venne demolita nel 2007 nell’ambito dei lavori di realizzazione della marina di Porto Reno perché troppo bassa per consentire il transito delle imbarcazioni. Contestualmente venne aperta la nuova viabilità in via delle Maone per il collegamento tra le due sponde. La demolizione del ponte doveva essere a carico della società privata che realizzò Porto Reno, ma il suo fallimento ha bloccato per più di dieci ani la situazione fino ad oggi quando il Comune di Ravenna ha escusso la fideiussione. Il cantiere dovrebbe terminare entro 60 giorni, con la demolizione della struttura del ponte. A verificare l’andamento dei lavori il sindaco di Ravenna Michele de Pascale e l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Fagnani.


ARGENTA: All’asta giudiziaria il patrimonio di Cmr | VIDEO Cronaca

ARGENTA: All’asta giudiziaria il patrimonio di Cmr | VIDEO

  A 6 anni dal crac della Cooperativa Muratori Riuniti (Cmr) di Filo d’Argenta, comincia la vendita del patrimonio immobiliare della cooperativa tramite le aste giudiziarie. Oltre 300 i creditori e un buco da 100 milioni di euro per l’impresa edile, per la quale è in corso il processo per bancarotta fraudolenta presso il Tribunale di Ferrara. Sarà la curatrice Raffaella Margotti a curare la vendita tramite il sito Real Estate Discount, portale specializzato in aste per beni provenienti da fallimenti, esecuzioni immobiliari e liquidazioni volontarie. Sono 56 i lotti del patrimonio Cmr che andranno all’asta per un totale di circa 10 milioni di euro: diverse proprietà e terreni a Ferrara e in Friuli, tra cui la sede operativa di Filo d’Argenta. A Russi troviamo 22 appartamenti del complesso residenziale La Roverella, in via Braccianti, con prezzi e metrature che oscillano dai 143mila euro per 65 mq a 161 mila per 121 mq. Oltre 800 sono i mq del complesso a destinazione commerciale e direzionale, al grezzo, in via Braccianti  stimato 410mila euro. Sempre in zona, in via Caduti di Nassiriya a San Pancrazio un appartamento di 75 mq parte da 140 mila euro. Per ultimo a Faenza invece in via delle Ceramiche 8 gli appartamenti in vendita.  


FAENZA: Isia, si auto-assegna il posto, il ministero annulla il bando | VIDEO Cronaca

FAENZA: Isia, si auto-assegna il posto, il ministero annulla il bando | VIDEO

La presidente della commissione esaminatrice si auto-assegna il posto e il ministero si vede costretto ad annullare la graduatoria del bando pubblico. E’ quanto avvenuto all’Isia, istituto superiore per le industrie artistiche di Faenza, ad opera della professoressa Mariella Paderni, che è appunto direttrice dell’istituto e presidente della commissione. La vicenda è stata portata all’attenzione del ministero dalla professoressa Alessandra Castellani, posizionatasi seconda in graduatoria, e immediatamente è arrivata la risposta della ministra all’Istruzione Valeria Fedeli. “Siamo intervenuti tempestivamente - ha sottolineato la ministra - e dalle prime verifiche, in attesa di tutta la documentazione, appare evidente l’irregolarità  di una procedura e di un atto con palesi conflitti di interesse”. In una nota il Miur ha inoltre spiegato che, dopo l’annullamento della graduatoria, non è escluso si arrivi ad un provvedimento disciplinare perché, come ha sottolineato la ministra Fedeli, “non vogliamo nessuna ombra. Non possiamo permettere che permanga il minimo dubbio sulle modalità con cui si accede ai contratti e, dunque, all’insegnamento. Proprio per questo stiamo prendendo tutti i provvedimenti necessari”.