Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE RAVENNA


RAVENNA: Novità per il porto con due nuove stazioni merci | VIDEO Attualità

RAVENNA: Novità per il porto con due nuove stazioni merci | VIDEO

E’ questa la novità presentata a Ravenna dal sindaco Michele de Pascale al convegno “L’economia va in porto”, organizzato da Cna Ravenna: la firma dell’accordo con Maurizio Gentile, direttore generale di Rete Ferroviaria italiana  per la realizzazione di due nuove stazioni merci. Una scelta che apre un nuovo capitolo per Ravenna e porterebbe la città finalmente ad essere il primo porto dell’Emilia Romagna e la piattaforma logistica dell’Adriatico. Dopo la presentazione del progetto Hub portuale di Ravenna 2017 adesso è il momento di pensare al futuro: nel convegno si è parlato delle prossime priorità infrastrutture, autotrasporto e logistica.


RAVENNA: Partiti i lavori per la demolizione del ponte a  Casalborsetti | VIDEO Attualità

RAVENNA: Partiti i lavori per la demolizione del ponte a Casalborsetti | VIDEO

  Sono cominciati i lavori per la demolizione del ponte Baronia sul canale Destra Reno a Casalborsetti, la cui campata centrale venne demolita nel 2007 nell’ambito dei lavori di realizzazione della marina di Porto Reno perché troppo bassa per consentire il transito delle imbarcazioni. Contestualmente venne aperta la nuova viabilità in via delle Maone per il collegamento tra le due sponde. La demolizione del ponte doveva essere a carico della società privata che realizzò Porto Reno, ma il suo fallimento ha bloccato per più di dieci ani la situazione fino ad oggi quando il Comune di Ravenna ha escusso la fideiussione. Il cantiere dovrebbe terminare entro 60 giorni, con la demolizione della struttura del ponte. A verificare l’andamento dei lavori il sindaco di Ravenna Michele de Pascale e l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Fagnani.


ARGENTA: All’asta giudiziaria il patrimonio di Cmr | VIDEO Cronaca

ARGENTA: All’asta giudiziaria il patrimonio di Cmr | VIDEO

  A 6 anni dal crac della Cooperativa Muratori Riuniti (Cmr) di Filo d’Argenta, comincia la vendita del patrimonio immobiliare della cooperativa tramite le aste giudiziarie. Oltre 300 i creditori e un buco da 100 milioni di euro per l’impresa edile, per la quale è in corso il processo per bancarotta fraudolenta presso il Tribunale di Ferrara. Sarà la curatrice Raffaella Margotti a curare la vendita tramite il sito Real Estate Discount, portale specializzato in aste per beni provenienti da fallimenti, esecuzioni immobiliari e liquidazioni volontarie. Sono 56 i lotti del patrimonio Cmr che andranno all’asta per un totale di circa 10 milioni di euro: diverse proprietà e terreni a Ferrara e in Friuli, tra cui la sede operativa di Filo d’Argenta. A Russi troviamo 22 appartamenti del complesso residenziale La Roverella, in via Braccianti, con prezzi e metrature che oscillano dai 143mila euro per 65 mq a 161 mila per 121 mq. Oltre 800 sono i mq del complesso a destinazione commerciale e direzionale, al grezzo, in via Braccianti  stimato 410mila euro. Sempre in zona, in via Caduti di Nassiriya a San Pancrazio un appartamento di 75 mq parte da 140 mila euro. Per ultimo a Faenza invece in via delle Ceramiche 8 gli appartamenti in vendita.  


FAENZA: Isia, si auto-assegna il posto, il ministero annulla il bando | VIDEO Cronaca

FAENZA: Isia, si auto-assegna il posto, il ministero annulla il bando | VIDEO

La presidente della commissione esaminatrice si auto-assegna il posto e il ministero si vede costretto ad annullare la graduatoria del bando pubblico. E’ quanto avvenuto all’Isia, istituto superiore per le industrie artistiche di Faenza, ad opera della professoressa Mariella Paderni, che è appunto direttrice dell’istituto e presidente della commissione. La vicenda è stata portata all’attenzione del ministero dalla professoressa Alessandra Castellani, posizionatasi seconda in graduatoria, e immediatamente è arrivata la risposta della ministra all’Istruzione Valeria Fedeli. “Siamo intervenuti tempestivamente - ha sottolineato la ministra - e dalle prime verifiche, in attesa di tutta la documentazione, appare evidente l’irregolarità  di una procedura e di un atto con palesi conflitti di interesse”. In una nota il Miur ha inoltre spiegato che, dopo l’annullamento della graduatoria, non è escluso si arrivi ad un provvedimento disciplinare perché, come ha sottolineato la ministra Fedeli, “non vogliamo nessuna ombra. Non possiamo permettere che permanga il minimo dubbio sulle modalità con cui si accede ai contratti e, dunque, all’insegnamento. Proprio per questo stiamo prendendo tutti i provvedimenti necessari”.  


RAVENNA: Ser.T., oltre 300 primi contatti l’anno | VIDEO Cronaca

RAVENNA: Ser.T., oltre 300 primi contatti l’anno | VIDEO

Sono oltre 300 le persone che, in un anno, si sono rivolte al distretto dell’Ausl di Ravenna (che comprende anche Russi e Cervia) per ottenere una consulenza del Ser.T. in materia di dipendenze patologiche. Tutti i martedì la sede di via Missiroli registra nuovi casi, mai meno di cinque. A fornire i dati è il referente Vittorio Foschini, psicologo del Servizio che, solo per il gioco d’azzardo, ha visto un incremento dall’inizio dell’anno ad oggi, pari a +46%. La stessa percentuale è stata registrata per abuso di alcol e droga, e in particolare è stato notato che i ragazzi di 15 anni hanno ricominciato a fare uso di eroina. Ma questo, a detta dello psicologo, non è l’unico fenomeno notato dal Servizio. Come nel più classico abbinamento caffè-sigaretta è stato inoltre registrato l’aumento di chi, dal solo consumo di alcol, passa ad usare cocaina per poi approdare al gioco d’azzardo. Si tratta di un trend che, secondo gli operatori, sta prendendo piede e riguarda le età più diverse. Ed è in particolare sul gioco d’azzardo che si è soffermata l’analisi del Servizio. La gente ormai gioca per giocare e più vince più gioca. Da luglio è entrata in vigore una normativa che impone per le macchinette una distanza di 500 metri da scuole e luoghi sensibili, ma di fatto, sempre a detta degli operatori del Ser.T., non è cambiato nulla. Secondo Foschini infatti: “La legge non ha avuto valore deterrente, i controlli non ci sono e, fino al 2023, la situazione rimarrà invariata”. 


RAVENNA: Preso il pusher della 47enne morta per overdose Cronaca

RAVENNA: Preso il pusher della 47enne morta per overdose

È stato preso sabato dagli agente della Squadra Mobile di Ravenna il presunto spacciatore che avrebbe venduto la dose di eroina rivelatasi fatale per una 47enne. Il decesso per overdose della donna è avvenuto giovedì sera. L’uomo fermato era già noto alle forze dell’ordine per spaccio di eroina. Il reato ipotizzato è quello di morte come conseguenza di altro reato. Si attendono intanto i risultati dell’autopsia per chiarire che cosa abbia con certezza ucciso la 47enne. L’ultima dose se la sarebbe iniettata a poca distanza dal Sert. Si indaga anche su una possibile presenza in città di una partita di droga tagliata male e altamente nociva.


RAVENNA: Il liceo artistico Nervi-Severini si apre alla città | VIDEO Attualità

RAVENNA: Il liceo artistico Nervi-Severini si apre alla città | VIDEO

Così la dirigente scolastica del liceo Artistico Nervi-Severini di Ravenna, Mariateresa Buglione ha presentato la mostra “Il sorriso di Teodora”, allestita in occasione della Biennale del mosaico all’interno dell’istituto. Il Nervi Severini apre le porte alla città con la creazione di nuovi spazi espositivi e la possibilità di ammirare le sue collezioni, frutto di cinquanta anni di storia. Accanto alle opere degli studenti, quelle di artisti come Babini, De Luca, Nittolo, Racagni, calchi originali in gesso, rilievi dipinti e copie di mosaici bizantini e romani, mosaici contemporanei e la collezione di statue “Bucci”. Senza dimenticare il bozzetto originale di Gino Severini e due calchi in gesso originali di Antonio Canova. Ultima chicca il prototipo realizzato dagli studenti per le nuove panchine che il Comune metterà in centro.