Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

FRANCESCA LEONI


CESENA: I fenomeni del Rap italiano, Rkomi e Izi,  sul palco del Vidia Club Attualità

CESENA: I fenomeni del Rap italiano, Rkomi e Izi, sul palco del Vidia Club

Sabato 2 dicembre i fenomeni rap Rkomi e Izi arrivano in concerto al Vidia Rock Club di Cesena con i loro rispettivi tour per dare vita ad uno show davvero unico ed emozionante. Straordinari talenti della nuova scuola rap italiana tra i più apprezzati a livello nazionale. Dopo essere entrati direttamente al numero 1 nella classifica FIMI dei dischi più venduti in Italia, sia l’album “Io in Terra” di Rkomi sia il disco “Pizzicato” di Izi, continuano a registrare eccellenti performance di vendita sul mercato digitale e non. Accanto ai brani dei nuovi lavori, gli artisti riproporranno i successi che hanno segnato definitivamente l’inizio delle loro carriere.


RIMINI: Morta a 5 anni di peritonite, il caso arriva in Procura Cronaca

RIMINI: Morta a 5 anni di peritonite, il caso arriva in Procura

Poteva essere salvata Teresa, la bimba di 5 anni, deceduta lo scorso luglio a causa di una peritonite. Il tragico caso arriva in Procura con l’apertura di un fascicolo per omicidio colposo, per ora, contro ignoti. Secondo quanto emerso dagli accertamenti clinici, chiesti dal Procuratore, alla base  della morte della piccola ci sarebbe stata l'inesperienza della dottoressa del Pronto Soccorso del "Cervesi" di Cattolica e di conseguenza la sua mancanza di strumenti per una corretta diagnostica. Secondo la perizia degli esperti,Teresa sarebbe sopravvissuta se la dottoressa l’avesse trattenuta in osservazione oppure indirizzata al pronto soccorso pediatrico. La bimba invece era stata mandata a casa senza una vera diagnosi, morendo, due giorni dopo, per la perforazione dell'appendicite



FORLI’: L’ex vice sindaco Veronica Zanetti andrà in Parlamento | VIDEO Politica

FORLI’: L’ex vice sindaco Veronica Zanetti andrà in Parlamento | VIDEO

Da giovedì Forlì avrà una nuova rappresentante in Parlamento. L’ex vice sindaca del Comune, Veronica Zanetti, uscita dalla giunta a giugno dello scorso anno, entrerà in Parlamento come deputato subentrando alla Camera dei Deputati al posto del ferrarese Alessandro Bratti che, che si è dimesso dopo aver accettato l’incarico di direttore di Ispra, l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, ruolo incompatibile con quello di parlamentare. Veronica Zanetti è risultata quinta dei non eletti; nel corso di questa legislatura, però, già quattro deputati eletti in regione hanno lasciato l'incarico. Affiancherà, quindi , gli altri forlivesi: Marco Di Maio (Pd) e Bruno Molea (“Civici e innovatori”). Per lei sarà un'esperienza di qualche mese, che la vedrà impegnata assieme al gruppo parlamentare del Pd a cui ha già dichiarato di voler aderire. Una proposta che arriva a pochi giorni dalla notizia della sua iscrizione nel registro degli indagati per turbativa d’asta, in merito alla vicenda del bando per il verde pubblico avvenuta quando ancora ricopriva il ruolo di assessore all’ambiente del Comune. Ora si andrà verso un’udienza davanti al Gip per valutare le eventuali richieste di rinvio a giudizio o l’archiviazione. Intanto la neo deputata ha già dichiarato alla stampa locale che non si sarebbe mai aspettata una tale sorpresa a questo punto della legislatura.  



EMILIA-ROMAGNA: Dalla Regione 20 milioni per migliorare i servizi degli asili nido | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Dalla Regione 20 milioni per migliorare i servizi degli asili nido | VIDEO

Investire nella prima infanzia. Questo l’obbiettivo della Regione Emilia- Romagna attraverso un investimento di 20 milioni di euro provenienti dal Fondo nazionale relativo al sistema integrato di educazione e istruzione. Rette più contenute, liste d’attesa ridotte e maggiore qualità dei servizi educativi per la fascia 0-3 anni. Sono solo alcuni dei benefici che le famiglie potranno trarre, già a partire dal prossimo anno scolastico (2018-2019). La Giunta regionale ha approvato la suddivisione delle risorse tra i Comuni e i criteri di assegnazione, decidendo di destinare i contributi sulla base del numero dei bambini iscritti. Le risorse si sommano a quelle che ogni anno la Regione stanzia per la qualificazione dei servizi educativi. “Con questo finanziamento, sarà possibile sostenere il sistema tariffario degli asili nido, contenendo le rette a carico delle famiglie, accendere nuove convenzioni con i gestori per poter liberare le liste di attesa e potenziare ulteriormente le attività di formazione e qualificazione degli operatori. I comuni-spiega l’assessore al Welfare, Elisabetta Gualmini- decideranno a seconda delle loro esigenze specifiche. Una vera e propria rivoluzione a favore dei bambini e delle bambine della nostra regione”. Le risorse saranno così suddivise nel seguente modo: all’area metropolitana di Bologna sono assegnati 5.964.845 euro; Modena 3.186.498; Reggio Emilia 2.699.917;  Parma 2.116.160; Piacenza 804.565;  Ferrara 1.284.237;  Ravenna1.752.987;  Forlì-Cesena 1.453.228; Rimini 1.045.601.   


FORLI’: Carcere, l’appello della CGIL “Polizia Penitenziaria ridotta all’osso”  | VIDEO Attualità

FORLI’: Carcere, l’appello della CGIL “Polizia Penitenziaria ridotta all’osso” | VIDEO

I lavori del nuovo carcere che non avanzano e la prossima probabile apertura della Sezione a Custodia attenuata all’interno della Casa Circondariale di Forlì. Queste le preoccupazione espresse da CGIL e rappresentanti sindacali della polizia penitenziaria, che lamentano problemi di mancanza di personale necessario per far fronte alle necessità della struttura. Dei 70 operatori presenti , ne rimangono 36 per far fronte alla sorveglianza dei detenuti. Registrati negli ultimi tempi anche 13 casi di aggressioni da parte dei detenuti alle guardie.