Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

In evidenza

FORLI': Colpito da un palo mentre lavora, muore 59enne | FOTO Cronaca

FORLI': Colpito da un palo mentre lavora, muore 59enne | FOTO

Tragedia sul lavoro poco dopo le 17 di giovedì a San Martino in Strada, nel forlivese. Un 59enne di Selbagnone, che lavorava per una ditta che opera in appalto per Enel, insieme ad un collega era impegnato nella sistemazione di un palo di metallo in una strada di campagna. I due operai stavano posizionando il palo nello base di cemento. Uno dei due lo stava sollevando con un braccio meccanico quando è sfuggito al controllo ed ha colpito il 59enne schiacciandolo contro al camion. Per lui non c’è stato scampo nonostante l’intervento del personale medico del 118. Sul luogo  sono intervenuti anche polizia scientifica e medicina del lavoro per compiere i rilievi Maggiori informazioni nelle prossime ore.  


FERRARA: Due tonnellate di droga sequestrata a Lido di Spina, fermato un albanese Cronaca

FERRARA: Due tonnellate di droga sequestrata a Lido di Spina, fermato un albanese

Due tonnellate e 41 chili di marijuana e altri dieci chili di hashish. E’ un sequestro record per il ferrarese, uno dei maggiori a livello nazionale, ed è nato da un banale controllo  a Lido di Spina.  I militari di Comacchio e i carabinieri forestali dell'ufficio territoriale della biodiversità di Casal Borsetti (Ravenna) che stavano pattugliando la zona contro la pesca di frodo, hanno notato i movimenti sospetti di due furgoni su una strada sterrata nei pressi di una pineta, dietro gli stabilimenti balneari. I due autisti sono fuggiti all'alt e da qui è partita la caccia. La droga era dentro i furgoni e l'uomo alla guida di uno dei due mezzi lo ha abbandonato ed è riuscito a scappare. Anche chi era a bordo del secondo ha tentato la fuga, lasciando il camioncino nei pressi di un campeggio, dileguandosi. E solo la mattina dopo, i carabinieri, accerchiando la zona, hanno trovato un ragazzo che camminava a piedi vicino alla pineta, insabbiato e graffiato da rovi. I suoi documenti sono stati trovati in un furgone e altri riscontri hanno permesso alla Procura di emettere un fermo di indiziato di reato. Il fermato è un giovane di 19 anni, albanese originario di Valona. Gli inquirenti sospettano ci sia una grande organizzazione che dall'Albania fa arrivare la droga e che questo potrebbe non essere stato il primo carico della nuova rotta verso il Ferrarese. Lo stupefacente in questo caso ha viaggiato via mare: 90 pacchi al cui interno c'erano galleggianti, probabilmente gettati e trascinati a pelo d'acqua, portati a riva e poi caricati sui furgoni. Quando sono stati scoperti, erano ancora coperti di sabbia bagnata.


BELLARIA-IGEA MARINA: Vigile urbano si suicida nel suo ufficio | VIDEO Cronaca

BELLARIA-IGEA MARINA: Vigile urbano si suicida nel suo ufficio | VIDEO

Un ispettore della Polizia Municipale di Bellaria Igea Marina (Rimini) si è tolto la vita questa mattina sparandosi un colpo di pistola nel suo ufficio al comando dei vigili urbani. Sul posto per le indagini i carabinieri del nucleo operativo del comando provinciale di Rimini. Secondo quanto si apprende era stato convocato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Rimini per un'inchiesta sull'assenteismo, l'ispettore della polizia municipale di Bellaria Igea Marina si chiamava Attilio Sebastiani. Quando, atteso in tribunale da giudice e avvocato difensore, l'ispettore non si è presentato all'interrogatorio, dagli uffici giudiziari è stato contattato il Comando della polizia municipale di Bellaria. Sebastiani doveva essere interrogato dal gip chiamato a decidere sulla misura interdittiva, ossia la sospensione dal lavoro, su richiesta della Procura della Repubblica che l'aveva iscritto nel registro degli indagati per abuso d'ufficio, nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di Finanza di Rimini sull'assenteismo sui posti di lavoro. Il corpo senza vita dell'ispettore è stato trovato riverso a terra, dietro la scrivania del suo ufficio al Comando dei vigili urbani di Bellaria, dopo che i colleghi non ricevendo risposta dalla stanza chiusa dall'interno, hanno sfondato la porta. Probabilmente quando Sebastiani si è sparato era seduto alla scrivania, poi l'urto lo ha fatto cadere a terra. Sul luogo del suicidio stanno lavorando per i rilievi del caso i carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Rimini. Non è ancora chiaro se l'ispettore abbia lasciato un messaggio di commiato o di spiegazione del suo gesto. (nell'immagine una foto di gruppo del comando PM) NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO (Video Migliorini)


RIMINI: Ruba tutti i gioielli e ferisce il titolare, è caccia all'uomo | VIDEO Cronaca

RIMINI: Ruba tutti i gioielli e ferisce il titolare, è caccia all'uomo | VIDEO

Una residente del posto ha dato l’allarme dopo aver sentito del trambusto provenire da una gioielleria di Viale Vespucci a Rimini, la via della passeggiata turistica. All’interno ha trovato, ricoperto di sangue, il titolare che era appena stato colpito alla testa da un altro uomo, poi sparito. Erano le 9.30 di giovedì mattina quando un ignoto ha fatto irruzione nel negozio riminese con il volto coperto. Al suo interno vi era il proprietario, in seguito neutralizzato dal malvivente con un colpo alla nuca. Il rapinatore ha così avuto modo di fare razzia di gioielli: si è diretto verso le vetrine e le ha ripulite, prima di darsi alla fuga. Sul posto sono subito intervenuti i mezzi di soccorso, e la vittima è stata così trasportata all’ospedale Infermi con il codice di media gravità. Il bottino è ancora in fase di conteggio, ma sarebbe cospicuo. Sull’episodio indagano i carabinieri, e importanti saranno i risultati delle analisi dei video di sorveglianza. La gioielleria aveva già subito altre quattro rapine negli ultimi tempi.


RAVENNA: Dal 25 ottobre i lavori per Internet superveloce | VIDEO Attualità

RAVENNA: Dal 25 ottobre i lavori per Internet superveloce | VIDEO

Ravenna, seconda città in regione, ha firmato un accordo con Open Fiber, società compartecipata da Enel e Cassa Depositi e Prestiti, per portare la banda ultra-larga, interamente in fibra ottica, casa per casa. I lavori del progetto, da 20 milioni di euro, inizieranno il prossimo 25 ottobre per concludersi a fine 2018. Le novità non riguarderanno solo il centro, Lido Adriano e Punta Marina, ma anche il forese. 


Notizie recenti