Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

altro


In evidenza

CALCIO: Serie B, il Perugia stende il Frosinone e lo aggancia in vetta Sport

CALCIO: Serie B, il Perugia stende il Frosinone e lo aggancia in vetta

La classifica della serie B cambia volto e non poteva essere altrimenti dopo il tris di partite disputate nell'ultima settimana: il turno infrasettimanale ha rimescolato le carte, creando i presupposti per una convinta scalata al vertice del Perugia. La squadra di Giunti è ormai una certezza e con il gol di Di Carmine anche il Frosinone è volato al tappeto. Inchioda l'Empoli, sorpreso dal redivivo Cittadella di Litteri e di un Paleari in versione Uomo Ragno, rallenta ancora il Carpi che non riesce a fare breccia nella difesa dell'Entella senza Mbakogu e allora risale anche l'Avellino a cui basta un Ardemagni in versione "killer senza pietà" per espugnare Novara. Perde colpi il Venezia di Inzaghi, questa volta beffato dal Parma e dalla capocciata vincente di Di Cesare nel duello tra neopromosse d'assalto, un club che sta recuperando anche l'adesione del Foggia, vicinissimo al colpaccio a Brescia prima di venire raggiunto sul 2 pari da Bisoli. In tema di ex Cesena, la doppietta di Rodriguez lancia la Salernitana contro lo Spezia: Peter Pan è vivo e lotta insieme a noi anche dopo l'erroraccio di martedì, così come il Bari spietato al punto giusto contro la Ternana grazie alla doppietta di Cisse e al gol di Improta. Chi stupisce sul serio, questa volta, è il Pescara di Zeman: lo 0-0 di Cremona è risultato che non fa certo parte del dna di Zdengo, eppure anche questo fa parte dello spettacolo offerto da una cadetteria sempre sorprendente e mai banale.



IMOLA: Padoan alla festa PD, "Il Paese continua a crescere" | VIDEO Politica

IMOLA: Padoan alla festa PD, "Il Paese continua a crescere" | VIDEO

Porta buone notizie alla festa nazionale del Pd, ormai in dirittura d'arrivo, il ministro del Tesoro del governo Gentiloni. Pier Carlo Padoan, infatti, arriva a Imola annunciando alla platea democratica alcune delle principali novità messe nel nuovo Def del Governo che è stato appena approvato dal Consiglio dei ministri.  Tra queste si ricordano lo scongiurato aumento dell'Iva, interessanti segnali di ripresa con il Pil attorno all'1,5%, calo del deficit che passerà dall'1,9% del 2018 allo 0,2 nel 2020, un debito preventivato attorno al 130%, oggi fermo a oltre il 131%, che arriverà fino al 127% nel 2018, e ancora allentamento dei vincoli imposti da Bruxelles, con successivi investimenti di risorse per il disinnesco delle clausole di salvaguardia, e proseguo del sostegno alle imprese. Il ministro ha poi sottolineato quanto il governo stia puntando e sostenendo la fase di espansione, che dovrà passare anche attraverso il cambiamento e l'approvazione del Parlamento dei saldi di finanza pubblica. Per Padoan "la manovra non sarà quindi depressiva perché si vuole continuare a percorrere la strada intrapresa quattro anni fa ma non si vuole nemmeno sperperare risorse in modo inutile".   Infine non è mancata una stoccata al Movimento democratico progressista. La formazione dei fuoriusciti Pd ha infatti agganciato il proprio voto positivo alla manovra all'approvazione dello Ius soli.  


EMILIA-ROMAGNA: Turismo, si va verso il record, +6,8% rispetto al 2016 Economia

EMILIA-ROMAGNA: Turismo, si va verso il record, +6,8% rispetto al 2016

Si preannuncia un 2017 da record per il turismo dell'Emilia-Romagna. Nei primi otto mesi dell'anno si registrano infatti oltre 46 milioni di presenze in regione, quasi 3 milioni in più (+ 6,8%) rispetto allo stesso periodo del 2016, mentre salgono a 9,7 milioni (+8%) gli arrivi. Una terra che scelgono sempre di più tanto i turisti italiani (+6% le presenze, +7,9% gli arrivi) quanto quelli stranieri, con incrementi vicini alla doppia cifra: +9,7% le presenze, +8,3% gli arrivi. Sono i dati diffusi dall'Osservatorio turistico regionale in collaborazione con Trademark Italia. E alla Riviera, comparto tradizionale che continua a tirare (+5,7% le presenze, +7,5% gli arrivi), si affianca il boom delle Città d'arte con un +12,7% di presenze e un +8% di arrivi e l'impennata dell'Appennino: +10,5% le presenze, +8,7% gli arrivi. Nel settore turistico a ogni 100 euro di valore aggiunto diretto se ne aggiungono altri 84 da attività indirette. In Regione conta 220mila addetti e 55mila imprese.


Notizie recenti