CERVIA: A forte rischio lo Sposalizio del Mare 2016 – VIDEO

La tradizione parla chiaro. Se lo Sposalizio non si farà, un mare di disgrazie si abbatteranno sulla cittadina di Cervia. E' questa la sommessa paura dei più superstiziosi a causa di quello che sta succedendo attorno lo storico appuntamento romagnolo. La rievocazione è nata nel 1445 con il Vescovo Pietro Barbo e consiste nel gettare l'anello nelle acque dell'adriatico affidandone poi la ricerca ad uno dei tanti contendenti pronti a sfidare le onde. Uno Sposalizio del Mare che però nel 2016 rischia di non essere realizzato. Come accade da tempo, l'organizzazione dell'evento deve essere appaltata ad un privato. Per due anni tutto questo è stato a carico della Cooperativa Atlantide che di recente ha deciso di disimpegnarsi a causa di difficoltà organizzative e per questo motivo è stato subito aperto un bando di gara, andato però deserto. In un primo momento sembravano cinque le realtà interessate a farsi carico di tutto, ora si spera che nel secondo appuntamento di gara qualcuno si presenti consentendo la prosecuzione di una tradizione che va avanti da circa 570 anni. Base d'asta 50mila euro annui per tre anni offerti dal comune di Cervia.

Condividi.

Notizie correlate