CESENA: Arrivano 2mln per il quartiere Novello – VIDEO

Nei giorni scorsi, la Giunta regionale dell’Emilia-Romagna ha approvato il protocollo d’intesa che contiene il finanziamento di 2 milioni di euro al progetto di parco urbano inserito all’interno del nuovo quartiere Novello. La delibera di Giunta – che ora dovrà essere votata dall’Assemblea Legislativa regionale – prende le mosse da un percorso che il Comune di Cesena ha da tempo avviato e che, con determinazione, è stato aggiornato rispetto all’impianto originario, introducendo la volontà di creare un quartiere moderno, sostenibile e funzionale completamente dedicato al social housing. Il progetto Novello, infatti, secondo il Comune di Cesena, rappresenta la risposta dell’Amministrazione all’emergenza abitativa da cui nemmeno il capoluogo romagnolo è immune.

L’intervento interessa un’area di circa 27 ettari, collocata tra la stazione ferroviaria, la zona Vigne, la via Ravennate e l’ex mercato ortofrutticolo, con circa 31.000 mq di superficie utile lorda su cui si andranno a realizzare circa 340 appartamenti di social housing la cui dimensione media è di circa 75 mq. L’intento è quello di abbattere i costi di mercato: per le locazioni, infatti, sono previsti canoni di 5,5 euro/mq per mese (contro valori di mercato che, stando ai dati dell’Agenzia del Territorio, vanno da un minimo di 7,3 ad un massimo di 9,3 euro/mq per mese), mentre per la vendita il valore convenzionato massimo si attesta sui 1.850 euro/mq, contro un valore di mercato che oscilla fra i 2.200 e i 2.500 euro/mq. È facile quindi constatare come un alloggio di medie dimensioni (75 mq) potrà essere affittato per 412 euro mensili (contro un minimo di mercato di 547 euro per mese), oppure acquistato a 138.000 euro (contro un minimo di mercato di 165.000 euro). La forza dello strumento di social housing si riscontra anche nella diversa possibilità di acquisizione dell’alloggio: oltre all’affitto e all’acquisto, infatti, viene prevista anche lo strumento dell’affitto con riscatto (il cosiddetto rent to buy). Il finanziamento regionale, per essere precisi, è destinato a sostenere la realizzazione delle opere pubbliche che costituiscono il tessuto connettivo dell’area e con la finalità di ridurre i prezzi di vendita e dei canoni di locazione degli alloggi; in particolare sarà prioritariamente utile per la realizzazione del grande parco urbano che caratterizzerà il comparto. Si tratta di un’area verde in cui saranno piantati circa 4.000 alberi in boschetti, 900 alberature lungo i percorsi e negli spazi lungo le residenze, circa 200 alberi di quartiere, con luoghi di sosta e percorsi ciclabili e pedonali.

Condividi.

Notizie correlate