CESENA: Le gallerie commerciali colpite dal degrado – VIDEO

Crisi degli affitti e difficoltà di accesso. Sono le gallerie quelle a soffrire più di tutti, a Cesena, del calo degli esercizi commerciali. Una piaga che, negli ultimi anni, ha visto molti commercianti costretti ad abbassare le serrande non potendo più sostenere i costi della gestione dei negozi, piegati dalla crisi dei consumi. E se, nelle vie più trafficate del centro, molti piccoli esercizi privati sono stati sostituiti dai negozi delle grandi catene commerciali, così non è stato per chi si trova in luoghi meno frequentati dalla circolazione pedonale. Parliamo della Galleria Isei, di Cavour e Oir che hanno ormai perso da anni il loro appeal commerciale, finendo per diventare luoghi pressochè disabitati, con pochi negozianti che cercano, imperterriti, di tirare avanti. L'unico dato positivo è quello della Galleria Urtoller che, data la posizione particolarmente favorevole, a ridosso di Piazza Fabbri, vanta ancora un buon numero di vetrine storiche ma, per tutti gli altri, la situazione appare desolante. Che fare, quindi? Se lo chiedono le associazioni di categoria che, oltre ad auspicare un livellamento dei canoni d'affitto, puntano sulla riqualificazione: “Le gallerie in difficoltà hanno bisogno di essere ridefinite – afferma il direttore di Confesercenti Graziano Gozi – per riacquisire un'anima e riempire gli spazi, magari valorizzando i settori dell'artigianato e dell'arte”. Il problema, in ogni caso, non è passato inosservato da parte della giunta comunale, che ha commissionato un'indagine volta a migliorare la ricettività del centro, e nei tempi a venire, dovrà ragionare sull'abbellimento degli spazi e sul reperimento di fondi per i nuovi lavori.

Condividi.

Notizie correlate