CESENA: Una petizione per salvare gli alberi della Malatestiana – VIDEO

Piazza Almerici, Piazza Bufalini e Piazza Fabbri. Sono questi i luoghi del dibattito che, da alcuni giorni, infiamma il centro di Cesena . Il nuovo progetto del Comune, già rinominato “delle tre Piazze”, prevede la riqualificazione dell'area intorno alla biblioteca malatestiana. Un appalto da oltre tre milioni di euro che, nell'intenzione della giunta comunale, dovrebbe restituire a tutta la zona una vocazione prettamente pedonale. Via quindi il parcheggio di piazza Almerici, dovrebbe rimanere solo quello interrato, al posto del quale verrà dato spazio a piste ciclabili e percorsi pedonali, con un occhio particolare, si legge nel comunicato “agli spazi verdi”. E sono proprio gli spazi verdi ad aver acceso la polemica di alcuni cittadini che, nei giorni scorsi, si sono trovati davanti all'ingresso della biblioteca per una raccolta di firme. Pomo della discordia: il previsto abbattimento degli alberi della piazza, una filiare di lecci risalenti agli anni '60, tuttora perfettamente in salute. Nella petizione, promossa dall'ex consigliere Davide Fabbri e arrivata per ora a raccogliere più di 400 firme, si chiede di rivedere l'intero progetto, considerato eccessivamente dispendioso, ma soprattutto di preservare le alberature storiche evitando, si legge, “orribili e ingiustificati abbattimenti”. Una petizione che arriva con i tempi giusti, il percorso del progetto è, infatti, ancora in fase preliminare. Nessuna decisione è definitiva, quindi, questo il motivo per cui il Sindaco Lucchi non ha mancato di rispondere alle polemiche, aprendo al dialogo “Auspico che la discussione su questo tema possa svilupparsi in modo serio e costruttivo – ha commentato il primo cittadino, che però avverte – ciò potrà accadere solo se si partirà dai dati di fatto, senza rincorrere ad allarmismi o a notizie inesatte”. Inesattezze, precisa Lucchi, che derivano dal fatto che gli alberi non verrebbero abbattuti, ma solo ricollocati in una nuova posizione.

 

Condividi.

Notizie correlate