CESENATICO: Esalazioni del depuratore sotto esame – VIDEO

Dopo la radicale ristrutturazione del depuratore comunale – costata oltre 8 milioni e volta a garantire una migliore qualità del trattamento, risolvendo anche i disagi legati ai miasmi – sono iniziati in questi giorni dei rilievi molto particolari. Hera, proprietaria dell’impianto, ha infatti commissionato un’analisi dell’impatto olfattivo affidando la gestione alla ditta Lod di Udine, una tra le principali società italiane del settore e legata all’Università di Udine che può quantificare la concentrazione delle emanazioni secondo la normativa europea. L’indagine olfattometrica controllerà le emissioni durante le diverse fasi operative del depuratore, permettendo quindi di valutare se gli interventi di miglioramento di mitigazione dell’odore sono corretti e rispondendo, allo stesso tempo, alle richieste degli organismi di controllo nell’ambito dell’Autorizzazione unica ambientale. Due i computer installati, all'interno e all’esterno della struttura, ciascun con dei sofisticati sensori che attraverso uno scambio elettrico creeranno un grafico con la mappa degli odori. L’esperimento durerà indicativamente un mese ed i risultati dovrebbero essere comunicati entro la metà di settembre.

Condividi.

Notizie correlate