wpid-Marco-Pantani.jpg

CESENATICO: La pioggia non ha fermato il ricordo del Pirata

Nemmeno il maltempo ha fermato i tifosi di Marco Pantani nel 12/o anniversario della morte, in una mattinata domenicale caratterizzata dalla pioggia battente: la memoria del campione è stata più forte di tutto. Ritrovo in prima mattinata, con la famiglia in testa, al museo Spazio Pantani, dove la fondazione intitolata a Marco ha presentato la squadra dei bambini della Pantani Corse. Presente anche il sindaco Roberto Buda, mamma Tonina si è commossa: "E' un bel segnale vedere ancora tanti tifosi. Nonostante il maltempo sono in molti che vogliono stare vicini a Marco". Poi un gruppo di tifosi in bicicletta ha raggiunto il cimitero per visitare la tomba mausoleo dove riposa il campione. La messa, voluta dalla famiglia e dagli amici più stretti, è stata celebrata in San Giacomo sul porto canale proprio dove furono celebrati i funerali del campione. Fuori dalla chiesa è stato esposto uno striscione: "Pantani nel cuore". A seguire in bicicletta molti tifosi hanno voluto visitare i luoghi dove ha vissuto il pirata': la prima casa dove ha abitato, il monumento di piazza Marconi, il chiosco di via Torino che appartenne ai Pantani e la villa di via Fiorentina. Mamma Tonina invece è rimasta in famiglia e su Facebook ha scritto: "Ciao amore di mamma, sono 12 anni ma per me è come se fosse ieri, mi manchi". 

Condividi.

Notizie correlate