EMILIA ROMAGNA: Beni Unesco, siglato un accordo con la Regione – VIDEO

Promuovere le ricchezze culturali del territorio, ma anche favorirne la conoscenza tra le nuove generazioni. Con questo obiettivo è stato siglato un accordo tra Regione Emilia-Romagna e Comitato Giovani Unesco. La delegazione regionale del Comitato, appena creata, può contare su una decina di ragazzi impegnati per organizzare iniziative culturali e attività promozionali dei siti Unesco. È stata realizzata anche un’applicazione per smartphone e tablet che consente di conoscere tutti i luoghi Unesco della regione, censiti e georeferenziati. In Emilia-Romagna sono tre le città che conservano siti dichiarati Patrimonio mondiale dell’umanità: Ferrara, Ravenna e Modena. L’Appennino Tosco-Emiliano e il Delta del Po hanno ottenuto il riconoscimento di Riserva Mab, mentre la Biblioteca Malatestiana di Cesena è Memoria del Mondo.

Condividi.