EMILIA-ROMAGNA: Ecco i dati sul turismo in riviera nei primi nove mesi del 2016 – VIDEO

Sorride il turismo della Riviera dell’Emilia Romagna nei primi nove mesi del 2016 con arrivi e presenze aumentate dell’1,3% e dell’1,2%, dopo un 2015 da incorniciare con circa 8,8 milioni di arrivi (+5,1%) e oltre 46 milioni di presenze (+3,2% rispetto al 2014). Da gennaio a settembre, secondo i dati dell’Osservatorio sul Turismo di Unioncamere Emilia Romagna elaborato da Trademark Italia, gli arrivi complessivi sono stati 5 milioni e 932mila e 37milioni e 512mila le presenze, con italiani e stranieri in crescita. La clientela italiana ha fatto registrare 4milioni e 659mila arrivi (+1,2%) e 28milioni e 605mila presenze (+1,1%), mentre gli arrivi stranieri hanno raggiunto quota un milione e 273mila (+2%) per 8milioni e 907mila presenze (+1,6%). Buono l’andamento in Riviera del mese di settembre, con arrivi aumentati del 5,2% (+4,4% gli italiani e +6,7% gli stranieri) e presenze in crescita del 2,6% (+1,8% gli italiani e +4,3% gli stranieri). Questi dati confermano poi il trend positivo emerso fino ad agosto, con il +1% di arrivi ed il +1,1% delle presenze. In particolare va sottolineata in Riviera la crescita dei turisti esteri che “pesano” per il 40% nei Lidi di Comacchio, il 26% nei Lidi di Ravenna e il 23% nella Riviera di Rimini. L’Osservatorio Regionale sul Turismo offre poi alcuni utili indicatori sul buon andamento turistico da gennaio a settembre, con particolare riferimento ai mesi estivi. Per quanto riguarda le spiagge, le valutazioni complessive evidenziano una sostanziale tenuta della domanda e pareggio dei ricavi, grazie anche al buon andamento, non solo dei mesi centrali di luglio e agosto ma anche di settembre. I dati sono stati rivelati da Apt Servizi Emilia-Romagna nella seconda giornata della fiera sul turismo “TTG Incontri” in scena a Rimini. 

Condividi.

Notizie correlate