EMILIA- ROMAGNA: Farmacie, cosa cambia- VIDEO

Nuove regole per le farmacie.  Con l’approvazione da parte dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna delle “Norme in materia di organizzazione degli esercizi farmaceutici e di prenotazioni di prestazioni specialistiche ambulatoriali” sono state introdotte nuove direttive che riguardano soprattutto i turni di apertura, le ferie e la distribuzione dei medicinali nella fascia notturna. E’ stato previsto inoltre l’obbligo di disdire, con almeno due giorni di anticipo, la prenotazione per una prestazione specialistica ambulatoriale, alla quale non ci si voglia o non ci si possa più sottoporre.  Chi non si presenterà, senza un’idonea giustificazione, dopo aver prenotato, dovrà pagare una sanzione pari al ticket (esenti compresi).  Le Ausl avranno a disposizione nuovi strumenti per comunicare con i cittadini, attraverso un portale web dove saranno disponibili molte informazioni utili: turni, ferie, aperture notturne e altro. Proprio rispetto alle modalità di distribuzione dei medicinali in fascia notturna ci sono novità: basterà fare una telefonata ed accordarsi per la consegna dei farmaci richiesti entro 30 minuti , le farmacie che vorranno erogare questo servizio ne faranno richiesta al Comune. Sarà poi obbligatorio per le farmacie dotarsi della croce verde e per quelle collocate in aree extraurbane l’insegna dovrà restare accesa nelle ore notturne. All’interno dei locali si potranno svolgere attività commerciali, nel rispetto della specifica normativa di settore, che però non interferiscano con l’attività principale di vendita e distribuzione dei farmaci. Inoltre, verranno programmate forme di sostegno rivolte alle farmacie rurali, con contributi il cui importo verrà stabilito nell’ambito delle disponibilità annualmente autorizzate con la legge di bilancio della Regione.

Condividi.

Notizie correlate