EMILIA-ROMAGNA: Reddito di solidarietà, dai 30 ai 35 milioni per le famiglie povere – VIDEO

Dai 30 ai 35 milioni di euro, in aggiunta ai 37 stanziati dal Governo. Questo l’importo destinato dalla Regione al reddito di solidarietà nel progetto di legge esposto da Stefano Caliandro del Pd. I dati presentati raccontano di una crescita esponenziale della povertà negli ultimi anni, anche in Emilia-Romagna. Secondo i dati Istat e Caritas, infatti, sono 1 milione e 582 mila le famiglie e oltre 4 milioni gli individui che vivono in condizioni di indigenza in Italia, circa 70 mila le famiglie emiliano-romagnole, un ‘esercito di poveri’ che vive in condizioni di fragilità. Il Reddito di solidarietà ha l’intento di raggiungere circa 35 mila famiglie e 65 mila individui nel territorio. “Voglio sottolineare – ha spiegato Caliandro – “il carattere non assistenzialistico di questo provvedimento, che prevede l’attivazione di un patto sociale per l’inclusione attiva, la ricerca di lavoro, la frequenza scolastica e che si inserisce in un quadro di politiche di welfare”. La relatrice di minoranza, Giulia Gibertoni (M5s), ha replicato che “il progetto di legge della maggioranza non riesce a rimediare a tutte le fasce della povertà. Un misura insufficiente, sia rispetto al dato Isee, la soglia dei 3.000 euro, sia rispetto all’entità del contributo erogato. Un progetto di inclusione che esclude”. 

Condividi.

Notizie correlate