EMILIA-ROMAGNA: Spiagge, approvata la norma-ponte che tutela le concessioni attuali – VIDEO

Una norma tanto voluta e desiderata dal mondo dei balneari e dalla regione ed ecco che ora diventa realtà. Dopo la bocciatura della Corte di Giustizia europea della proroga al 2020 delle concessioni marittime, due giorni fa, in commissione Bilancio alla Camera, è stato approvato l'emendamento che tutela lavoro e professionalità degli operatori balneari italiani. Si tratta di una norma-ponte che resterà in vigore fino all'approvazione della riforma e dei decreti attuativi. Quindi, per ora, gli attuali concessionari possono continuare a svolgere il loro lavoro. "La nuova legge – ha dichiarato Andrea Corsini, assessore regionale al Turismo – dovrà prevedere un adeguato e congruo periodo transitorio, il riconoscimento del valore commerciale delle imprese in grado di tutelare gli investimenti effettuati, una quantificazione dei canoni non basate sui valori dell'Osservatorio del mercato immobiliare e, soprattutto, una lunga durata delle concessioni. Inoltre, dovrà essere salvaguardata la professionalità e l’esperienza  acquisita nell’ambito della gestione delle concessioni demaniali turistico-ricreative”. La regione non intende mollare e si batterà dunque fino al raggiungimento dello scopo ossia la salvaguardia delle circa 1500 imprese che occupano migliaia di lavoratori. Soddisfatti i sindacati dei balneari, Sib e Fiba dell'Emilia-Romagna, che vedono tale norma-ponte come un risultato importante a cui deve però seguire, a breve, il lavoro di riordino di concessioni e canoni, sempre in un'ottica di tutela degli attuali concessionari e al fine di garantire un futuro certo alle imprese esistenti.

Condividi.

Notizie correlate