EMILIA ROMAGNA: Torna il mitico treno Settebello – VIDEO

"Il futuro delle ferrovie". TEra così che le cronache del tempo raccontavano il mitico treno Settebello, a pieno titolo uno dei simboli della rinascita italiana dopo la tragedia della seconda guerra mondiale. Il mezzo fu progettato nel 1950 e il primo dei tre esemplari costruiti iniziò a percorrere le linee del Belpaese nel 1952. A tutti gli effetti possiamo definirlo come l'antenato dei moderni Frecciarossa, con carrozze lussuose e velocità di punta da record per l'epoca. L'elettrotreno si caratterizzava per i particolari scompartimenti panoramici alle due estremità che permettevano un panorama mozzafiato. Superato nella tecnologia, pian piano il famoso Settebello, dopo le direttrici Napoli – Roma – Milano è passato negli anni '80 a linee minori, per poi venire dismesso nei primi anni '90. Stretto anche il legame con la Romagna, per un periodo il treno ha collegato Ravenna e Rimini con Roma. Oggi arriva la novità. L'ultimo esemplare rimasto di ETR 300, accantonato nella stazione di Falconara Marittima, in provincia di Ancona, è stato trasportato il 16 di agosto verso le officine di Voghera dove verrà restaurato completamente anche negli storici arredi che all'epoca portavano la firma di famosi designer. Una riqualificazione che costerà non meno di otto milioni di euro e che avrà come scopo la creazione di un treno turistico di lusso. Nella speranza che torni presto a solcare le linee della nostra riviera…..

Condividi.

Notizie correlate