FORLÌ: Aeroporto, per ora vola solo nebbia – VIDEO

L'aeroporto Luigi Ridolfi di Forlì riaprirà ai voli passeggeri e cargo. Ma quando? non si sa. Si possono sintetizzare così le ultime novità sulla scalo aereo romagnolo emerse durante la presentazione, nella sede forlivese dell'istituto tecnico aeronautico, del nuovo polo per la logistica. La presenza infatti del sindaco della città, Davide Drei, ha permesso da parte dei giornalisti di aprire l'ennesima finestra su questa sfibrante e fumosa vicenda. Drei ha infatti precisato di avere avuto nei giorni scorsi un contatto con l'Enac, l'ente dell'aviazione civile a cui spetta dare il via libera al ritorno dei grossi aerei sul Ridolfi. Ebbene Enac ha confermato che è in corso la procedura per permettere la riapertura dell'aeroporto di Forlì, ma che si tratta di un iter complesso, e perciò dai tempi dilatati e al momento non certi. Occorre riportare al Ridolfi servizi fondamentali per la sicurezza, come i vigili del fuoco e la polizia, oltre ad altre mille incombenze burocratiche. Inevitabile perciò affidarsi, per l'ennesima volta, a quanto comunicato dalla società di gestione dello scalo, quella Air Romagna guidata dall'imprenditore statunitense Robert Halcombe, che ha indicato entro questa estate la riapertura dell’aerostazione e dell’aeroporto con tutti i servizi per l' aviazione generale e voli charter. Per voli di linea, però, occorrerà attendere il gennaio 2017. Sarà effettivamente così? Quesito senza risposta e dai precedenti preoccupanti visti le tante date fornite e mai rispettate. Certe al momento sono solo quelle giornate di fine marzo 2013, quando decollò quello che fu l'ultimo volo passeggeri, della compagnia aerea wizzair, dalle pista di Forlì e del dicembre 2014 quando air Romagna ottenne da Enac la concessione definitiva alla gestione del Ridolfi      

 

Condividi.

Notizie correlate