FORLÌ: Drei, “Andiamo avanti con l’azienda InHouse, Hera scorretta”

Dura replica da parte del comune di Forlì, capofila del progetto dell’azienda in house che nelle intenzioni potrebbe prendere il posto di Hera nei servizi ambientali. Durante un’apposita conferenza stampa il sindaco di Forlì, Davide Drei ha bocciato come scorretto l’intervento di Hera, definendolo, mutuata dal calcio, simile ad un’entrata a gamba tesa. “Un ente gestore di un servizio dovrebbe interessarsi a fornire al meglio quanto richiesto”-  è stato sostenuto dagli amministratori forlivesi – “e non entrare in merito alle scelte di politica ambientale delle amministrazioni pubbliche. Contestate anche le cifre fornite da Hera, su un progetto, è stato sottolineato, non ancora definito e presentato. Ribadito inoltre che si porterà la vicenda sino alla presidenza della regione, affinché sia tutelata e ribadita l’autonomia decisionale degli enti locali forlivesi rispetto alle posizioni di Hera. A breve, è stato precisato, sarà presentato il piano industriale per dare vita all’azienda in House e in quel contesto se ne verificherà la fattibilità operativa. L’unica certezza, al momento è che lo scontro fra Hera e i comuni forlivesi decisi a fare da soli sul versante dei rifiuti appare solo all’inizio, e che i toni non paiono per nulla  concilianti.

 

Condividi.

Notizie correlate