FORLI’: Terzo lotto tangenziale, arrivano i fondi

C’è anche il terzo lotto della tangenziale di Forlì tra le priorità della regione Emilia Romagna inserite nel programma infrastrutture strategiche. Con uno stanziamento di circa 60 milioni di euro si arriverà così al completamento della tangenziale di Forlì, concludendo finalmente un progetto che aveva visto la luce addirittura alcuni decenni fa.  Il programma infrastrutture strategiche messo a punto dalla regione prevede su tutto il territorio emiliano-romagnolo lavori per un totale di quasi 12 miliardi di euro. Il documento è stata approvata lunedì dalla giunta regionale ed ora sarà presentata al governo. Prioritari nel programma saranno gli interventi ferroviari, con la scelta di potenziare la rete e migliorare il servizio passeggeri. Riteniamo che questa proposta possa realizzare pienamente le indicazioni giunte dal ministero, ha commentato l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Raffaele Donini, con un investimento molto forte nel settore ferroviario e un riequilibrio evidente con la parte stradale. Passiamo quindi da un costo complessivo iniziale delle opere di 21,7 miliardi a meno di 12 miliardi, con una riduzione del 45%. Sul versante stradale importanti lavori sulla statale adriatica, la riqualificazione dell’E55 e dell’E45, e il completamento delle tangenziali di Forlì e Reggio Emilia. Nella consapevolezza che la scarsità di risorse impone un approccio pragmatico, concreto e di buon senso, che porti ad una rigorosa selezione, è il parere della regione Emilia-Romagna, occorre sostenere il potenziamento della modalità ferroviaria, la riduzione del congestionamento urbano e metropolitano (con il potenziamento delle reti metropolitane), il miglioramento della competitività del sistema portuale e interportuale, e della rete stradale, attraverso il completamento della rete stradale centrale, in particolare nelle aree maggiormente congestionate, e l’innalzamento del livello di sicurezza sulle grandi direttrici.

Condividi.

Notizie correlate