FORLÌ: “Vogliamo i fatti”, il sindaco Davide Drei risponde alle affermazioni dell’imprenditore americano Halcombe sull’aeroporto- VIDEO

Non tarda la replica del primo cittadino Davide Drei alle affermazioni dell'imprenditore Americano Robert Halcombe sull'apertura dell'aeroporto do Forlì a gennaio del 2017.  “La data fissata probabilmente sarà procrastinata come le altre”- risponde il sindaco in un intervista al Corriere di Romagna, dimostrando ormai una mancanza di fiducia nelle parole di Halcombe. Già altre volte erano state spese delle parole e azzardate delle date di riapertura dello scalo. Secondo il primo cittadino non conta neanche appellarsi alle difficoltà burocratiche italiane ed europei o alla mancanza di collaborazione con altre strutture aeroportuali. L'unica cosa che potrà far cambiare l'opinione al sindaco in questo momento sono i fatti e non più le parole. Secondo il primo cittadino, tutte le istituzioni, Comune e Regione, hanno dato fino a poco tempo fa credito e sostegno ad Halcombe. Inoltre ribadisce che non è scontato che Enac, l'Ente per l'Aviazione Civile, non perda la pazienza . Per questo motivo, Drei tira dritto e continua per la sua strada, quella intrapresa all'inizio di questa estate che l'ha visto prendere contatti con imprenditori locali che hanno dichiarato il loro interesse nello scalo e con i soci di minoranza che Halcombe. “Se il manager americano ha i numeri li tiri fuori- insiste Drei – abbiamo bisogno di vedere cose concrete”. Aspettiamo di capire quindi cosa succederà nelle prossime settimane. Dagli uffici di “Air Romagna” arriva la notizia che si sta andando avanti con le procedure burocratiche per rendere al più presto lo scalo operativo.

 

 

 

 

Condividi.

Notizie correlate