rocca-2.JPG

MELDOLA: Importante finanziamento per l’IRTS IRCCS destinati alla ricerca dei carcinomi mammari- FOTO

Importante e prestigioso finanziamento per la ricerca dell’Istituto Tumori della Romagna (IRST) IRCCS. Tra i progetti finanziati dal più recente Bando competitivo per la ricerca dell’AIFA – l’Agenzia nazionale cui sono demandate tutte le attività regolatorie del farmaco – è stato, infatti, selezionato uno studio sul tumore mammario progettato in IRST IRCCS. Lo studio, il cui principal investigator è il dr. Andrea Rocca, Responsabile del Gruppo di patologia della mammella IRST, mira alla definizione della miglior strategia terapeutica per il trattamento dei carcinomi mammari in stadio avanzato con specifiche caratteristiche, un sottogruppo di pazienti con una patologia particolarmente insidiosa. Lo studio, che coinvolgerà oltre una ventina di centri in Italia tra cui le Oncologie della Romagna, riguarderà oltre 300 pazienti. Accanto ad obiettivi di efficacia e sicurezza, lo studio prevede alcune valutazioni di tipo biomolecolare che contribuiranno a valorizzare i risultati della ricerca. Il progetto, espletata la fase autorizzativa attualmente in corso, avrà durata quadriennale. Il finanziamento riconosciuto da AIFA, pari ad 800mila euro, sarà interamente destinato alla copertura  dei costi per il personale impegnato nella ricerca – giovani medici , biologi, clinical study coordinator, biostatistici – oltre che per l’acquisto dei materiali di laboratorio. Tutti i costi saranno periodicamente rendicontati ad AIFA. La commissione che ha valutato il progetto, composta da esperti nazionali e internazionali nominati dal Ministero della Salute, ha sottoposto a valutazione le decine di protocolli pervenuti, stilando una classifica legata a differenti aspetti quali la rilevanza scientifica, l’innovatività, il livello di organizzazione, la qualifica del principal investigator. “Esprimiamo – hanno affermato il Direttore generale, Giorgio Martelli, il Direttore sanitario, Mattia Altini e il Direttore scientifico, prof. Dino Amadori alla notizia del finanziamento allo studio – i nostri complimenti al dottor Rocca e alla sua equipe per l’importante risultato scientifico raggiunto, frutto di impegno e di grandi capacità professionali. Si tratta di un traguardo che porta nuovamente finanziamenti a favore della ricerca svolta nell’ambito della Rete Oncologica della Romagna, che, in assenza di un Istituto di Ricerca come IRST, non raggiungerebbero i nostri territori, le nostre strutture, i nostri pazienti.”    

Condividi.

Notizie correlate