RAVENNA: Aree degradate anche in pieno centro- VIDEO

Rane e zanzare i principali problemi dell’ex area Amga a Ravenna: le aree degradate anche in pieno centro nella città bizantina non mancano. Dopo la dismissione dell’intera area, circa 9000 mq, nel 2006 e la vendita a un privato viene presentato il piano di recupero dell’area con un complesso residenziale, il recupero del fabbricato storico con la ciminiera e la valorizzazione delle antiche mura. Attualmente la zona è recintata con regolari cartelli, ma nelle cisterne piene d’acqua proliferano zanzare e rane nonostante le segnalazioni dei residenti al Comune. Non è questo l’unico caso di abbandono: appena scesi dal cavalcavia della Faentina ecco Villa Callegari, un passato storico glorioso, ma negli anni ’70 cominciano abbandono e degrado. Nel 2003 viene data in gestione a una società privata ad un canone di circa 2400 euro annui  per 40 anni purché la ristrutturi a proprie spese. Ad oggi non solo niente è stato fatto, ma la società è morosa di sei annualità. Ci si sposta sul lungomare è la situazione a Lido Adriano per l’ex parco acquatico Acquasirius non è migliore: trasformato in discarica abusiva, nessun cartello, varchi aperti che hanno permesso a sbandati di usarlo come dormitorio. I residenti delle case circostanti aspettano l’inizio dei lavori più volte annunciato. Il proprietario ha dichiarato che inizieranno la settimana prossima. Speriamo bene.

 

 

Condividi.

Notizie correlate