RAVENNA: Nuovo bando per la raccolta dei rifiuti, in allerta i sindacati – VIDEO

Ancora sotto esame il nuovo bando di Hera, pubblicato a fine luglio, per l’affidamento del servizio di raccolta rifiuti, spazzamento, pulizia dell’arenile e gestione isole ecologiche della provincia di Ravenna.
La Cgil in una nota fa sapere, infatti, che mancano le garanzie sufficienti per il futuro occupazionale dei lavoratori coinvolti, poiché le clausole di riassunzione risultano troppo generiche e non vincolanti per l’azienda che si aggiudicherà l’appalto.
Dopo le vicende di aprile e maggio, che tante critiche attirò procurando non poche grane alla multi-utility, nella nuova gara pubblicata a fine luglio aumenta il peso della valutazione tecnica (che passa da 60 a 70 punti su 100) a scapito della valutazione economica, ora abbassata a 18,5 milioni, 2 milioni in meno rispetto a quella precedentemente contestata.
L’aumento della valutazione tecnica su quella economica conforta i sindacati ma non elimina i rischi di un’emergenza occupazionale e questi chiedono alle amministrazioni comunali di prestare attenzione agli sviluppi del bando, con validità di 12 mesi e rinnovabile per altri 12, che sarà assegnato entro la fine dell’anno.
La speranza è di evitare gli errori del passato, trovando soluzioni soddisfacenti che pongano definitivamente fine al problema rifiuti che ha colpito non poco l’opinione pubblica ravennate.

Condividi.

Notizie correlate