RAVENNA: Piallassa, tornano gli storioni – VIDEO

Lo storione è tornato a popolare le acque della piallassa baiona di Ravenna. Oltre una sessantina di esemplari di questo pesce, una dozzina in forma quasi adulta gli altri ancora in fase giovanile, tutti con una età fra uno e quattro anni e tutti dotati di microcip identificativo, sono stati rilasciati all’interno della piallassa. Si tratta di storioni cobice, una volta  presenza abituale nelle acque dell’adriatico e dei fiumi che in esso si gettano, poi nel corso degli ultimi 50 anni, a causa dell’inquinamento, della pesca indiscriminata e delle modificazioni dei corsi dei fiumi che ne impediscono la migrazione riproduttiva, la popolazione degli storioni ha vissuto un declino inesorabile, sino alla sua definitiva scomparsa. Per questo motivo la reintroduzione dello storione, considerato dagli esperti come una sorta di dinosauro delle specie ittica dato che ha mantenuto caratteri antichi comuni ai suoi avi che popolavano le acque di fiumi e mari ai tempi del Tirannosaurus  rex, è stata inserita in un progetto che ha ottenuto il finanziamento dell’unione europea e che si avvale della fondamentale collaborazione  del parco del Ticino da cui provengono i riproduttori, dell’ Acquario di Cattolica e Oltremare a Riccione, dove le uova di storione vengono fatte schiudere e dove i pesci passano la prima parte della loro vita. L’obiettivo è quello di creare all’interno della Baiona una nursery naturale che, potrà proteggere i giovani storioni dagli assalti di grossi predatori come il siluro ed il luccioperca. Sotto il controllo dei ricercatori, acquaristi e veterinari dei due parchi, nella piallassa si dà così vita ad un programma di svezzamento ed accrescimento dei piccoli storioni fino al raggiungimento di una taglia adeguata, lo storione adulto può arrivare ai due mtri per circa 80 chili di peso, ad affrontare il difficile momento del loro definitivo ritorno in natura che prevede, a secondo della varie fasi, una parte della vita in mare aperto e un’altra nelle acque salmastre delle foci dei fiumi e delle piallasse

Condividi.

Notizie correlate