AnniversarioNassirya

RAVENNA: Ricordati i caduti di Nassirya a 12 anni esatti dall’attentato

Era il 12 novembre 2003 quando in Iraq, precisamente a Nassiryal si verificava il primo tremendo attentato contro le forze armate italiane presenti nel paese. In Romagna, 12 anni esatti da quei fatti, si sono ricordati i valorosi caduti in una cerimonia che si è svolta a Ravenna.

Queste le dichiarazioni del sindaco della città Fabrizio Matteucci:

“Questa mattina insieme al Prefetto dottor Francesco Russo e al  Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri dottor Massimo Cagnazzo sono  andato  al Parco delle vittime civili e militari delle missioni di pace per rendere omaggio ai morti della strage di Nassirya. In quel vile attentato avvenuto il 12 novembre di dodici anni fa,  persero la vita diciannove italiani: dodici carabinieri, cinque militari dell’esercito e due civili. Rinnoviamo la nostra affettuosa vicinanza alle famiglie  del Maresciallo Aiutante Massimiliano Bruno, del Sottotenente Giovanni Cavallaro, del Brigadiere Giuseppe Coletta, dell’Appuntato Andrea Filippa, del Maresciallo Luogotenente Enzo Fregosi, del Maresciallo Capo Daniele Ghione, dell’Appuntato Horatio Majorana, del Brigadiere Ivan Ghitti, del Vice Brigadiere Domenico Intravaia, del Sottotenente Filippo Merlino, del Maresciallo Aiutante Alfio Ragazzi, del Maresciallo Aiutante Alfonso Trincone, del Capitano Massimo Ficuciello, del Maresciallo Capo Silvio Olla, del Primo Caporal Maggiore Alessandro Carrisi, del Caporal Maggiore Capo Scelto Emanuele Ferraro, del Caporal Maggiore Pietro Petrucci, del cooperatore internazionale Marco Beci e del regista Stefano Rolla. Non posso fare a meno di sottolineare che questo anniversario cade in un momento particolarmente delicato.  Il pesante sospetto, per alcuni una certezza, che a causare l’incidente  all’Airbus A321 russo della Metrojet  e la morte delle 224 persone a bordo,  sia  stata una bomba dell’Isis ci riporta  ancora una volta dentro a  quel clima di paura e terrore che in questi ultimi anni non ci ha mai abbandonato. In  questo dodicesimo  anniversario della strage di Nassirya  ricordiamo i bambini, le donne, gli anziani che quasi quotidianamente perdono la vita a causa di vili attentati,  rivolgiamo un pensiero ai militari tuttora impegnati per garantire la sicurezza internazionale e ai cooperatori che portano sostegno concreto e conforto alle popolazioni martoriate dalle guerre e rinnoviamo la nostra speranza in  un mondo di pace”.

Condividi.

Notizie correlate