wpid-0abac41b11f4256266dc14a23e44c7381.jpg

RAVENNA: Sciopero a Roma per la difesa del petrolchimico

Otto ore di sciopero, con manifestazione nazionale indetta a Roma dalle tre principali sigle sindacali CGIL,CISL e UIL, per chiedere ad Eni e Saipem di rivedere le strategie che riguardano le aziende emiliano-romagnole, in particolare i siti petrolchimici di Ravenna e Ferrara. La principale richiesta è quella di non lasciare che la Versalis, che nelle due province garantisce lavoro a 1300 persone e con un indotto totale di 10.000 lavoratori, passi nelle mani del fondo di investimenti Sk Capital. I sindacati che si recheranno a Roma chiedono al Governo una politica industriale per il settore, affinché non ci si veda costretti ad abbandonare un pezzo importante della manifattura italiana.

 

Condividi.

Notizie correlate