RAVENNA: Versalis, continuano gli incontri ministeriali e con Eni – VIDEO

Confermato lo sciopero del 20 gennaio prossimo, preceduto da un incontro il Regione per il 19. Questi i prossimi passi nella complicata vicenda Versalis di Ravenna che da molti mesi sta vivendo una situazione di difficoltà che ovviamente preoccupa i lavoratori dell’azienda.  Si è svolto intanto ieri a Roma un incontro interlocutorio al Ministero dello Sviluppo economico , nel corso del quale Eni ha confermato l’importanza del piano di trasformazione di Versalis, che nel breve termine ha consentito di riportare il comparto di business, in forte perdita da anni, a registrare risultati positivi già a partire dai primi 9 mesi del 2015. La strategia di trasformazione è centrata sulla focalizzazione in prodotti ad alto valore aggiunto, sulla razionalizzazione ed efficienza delle operazioni, sullo sviluppo internazionale attraverso partnership strategiche con importanti operatori mondiali e sullo sviluppo della chimica verde. L’eventuale partner, secondo Eni, dovrà avere la disponibilità e le competenze per permettere di scambiare o ampliare il portfolio delle tecnologie di Versalis così da generare nuove opportunità di sviluppo e investimenti. Il possibile acquirente del 70% del pacchetto di Versalis, sarebbe il fondo americano Sk Capital, che per i rappresentanti dei sindacati non sarebbe in grado di garantire il mantenimento degli stabilimenti e quindi i livelli occupazionali. Dal ministero è stato invece ribadito l’impegno a mantenere e sviluppare la chimica in Italia, riconvocando le parti tra un mese. Durante l’incontro, fuori dal ministero circa 150 lavoratori degli stabilimenti Versalis hanno messo in atto un sit in di protesta. Domani incontro  a Roma tra Eni, Ministero e rappresentanti delle amministrazioni locali.

Condividi.

Notizie correlate