wpid-lavori-STAZIONE-RICCIONE.JPG

RICCIONE: Lavori in stazione, 35% completati

Viaggiano a pieno regime – siamo al 35% dei lavori –  i cantieri di Rete Ferroviaria Italiana nella stazione di Riccione, al centro di un importante intervento di potenziamento infrastrutturale e tecnologico. Al posto del binario 3, non più in uso e già demolito, RFI sta ora realizzando la nuova banchina a servizio del binario 2. I lavori, che proseguiranno fino alla fine di maggio, includono un marciapiede più alto (55 centimetri) per favorire l’entrata e l’uscita dei passeggeri dai treni, percorsi tattili per ipovedenti e una nuova pensilina in acciaio con illuminazione a led. Non esiste più nemmeno il piccolo fabbricato per l’accesso “lato mare” alla stazione. Al suo posto nascerà all’inizio dell’autunno un nuovo ingresso che richiamerà, nel layout, la vicina pensilina. Inoltre, per quella data RFI avrà ultimato lo spostamento lato mare del secondo binario e la demolizione della seconda banchina oggi ancora in servizio. L’operazione consentirà il successivo spostamento lato mare anche del primo binario, condizione necessaria per l’ampliamento e il rinnovo del primo marciapiede. A seguire saranno installati due nuovi ascensori. Interventi puntuali interesseranno anche la facciata esterna “lato monte” della stazione, per una maggiore armonizzazione con le aree oggetto di rinnovo. La chiusura dei cantieri è prevista per la fine del 2016. I lavori in corso a Riccione rientrano nel più ampio piano di velocizzazione della direttrice Adriatica Bologna – Bari/Lecce, avviato da RFI per consentire ai treni passeggeri di raggiungere una velocità fino a 200 km/h e ridurre i tempi di viaggio, nonché permettere l’utilizzo della linea da parte di tutte le tipologie di treni merci. Fra gli interventi anche rettifiche di tracciato dei binari di ingresso nelle stazioni e upgrading tecnologico. 

Condividi.

Notizie correlate