RICCIONE: Ritardi TRC, AM presenta il conto milionario al Comune – VIDEO

Continua il braccio di ferro tra Agenzia Mobilità e il Comune di Riccione sul Trc, il nuovo metrò di costa in fase di costruzione. Sono stati a dir poco caldi i due anni di governo Tosi sul tema, caratterizzati da ricorsi e proposte rigettate con tanto di affermazioni al veleno per i rilasci delle autorizzazioni inerenti l'avanzamento del cantiere. I lavori, a Riccione, sono in corso e proprio mercoledì è prevista un'interruzione della viabilità in viale Emilia per la realizzazione del nuovo ponte. Intanto in merito alla richiesta avanzata da Agenzia Mobilità all’Amministrazione Comunale della Perla Verde di risarcimento danni provocati dal mancato rispetto degli obblighi previsti nell’Accordo di Programma 2008 per la realizzazione del Trc, l’Amministrazione lunedì ha inviato una lettera indirizzata alla stessa società appaltante. Nel dettaglio il preteso danno richiesto da AM al Comune, per i ritardi accumulati nei lavori, ammonta a oltre 2 milioni di euro. "La pretesa di Agenzia Mobilità – spiegano dal Comune di Riccione – si rileva del tutto priva di fondamento, ed è nella piena facoltà dell’Amministrazione l’adozione di tutte le iniziative necessarie e utili alla difesa dell’interesse erariale". La Perla Verde non solo rimanda la richiesta al mittente ma a sua volta chiede conto ad AM di spese per 6 milioni e 200mila euro "che non rientrano nel quadro economico e non risultano autorizzabili dal Comitato di coordinamento dell'opera". Nello specifico, si tratta di risorse relative a spese legali ed amministrative, incarichi di consulenza e realizzazione dell’opera.

Condividi.

Notizie correlate