RIMINI: Acquarena, nel cantiere spunta necropoli romana – VIDEO

Un vero e proprio salto nel passato che potrebbe dilatare i tempi di costruzione del complesso residenziale che sorgerà a fianco di Acquarena, il nuovo impianto natatorio, sulle ceneri della vecchia fiera di Rimini. Nella mattinata di martedì, infatti, nonostante la pioggia, sono proseguiti i lavori per riqualificare l'area in via Simonini ed ecco che dal cantiere è tornata alla luce un'altra parte di Rimini romana. Il ritrovamento è avvenuto nella zona dove è prevista la costruzione di 116 appartamenti e il supermercato. Reperti archeologici che, dopo la segnalazione della ditta che si sta occupando dei lavori, sono stati visionati dai responsabili della Soprintendenza. Si tratterebbe di una necropoli di età imperiale, databile intorno al I secolo d.C.: tombe sia a inumazione che a cremazione. Essendo iniziate le indagini da poco, al momento non ci sono i presupposti per un'interruzione del cantiere ma quei reperti archeologici sono stati recintati. Secondo alcune indiscrezioni, nella zona dove è stata fatta tale scoperta, si trovò anche un mosaico quasi intatto e appartenente a una villa romana. Questo, però, cadde nell'oblìo e con gli scavi inerenti Acquarena, a cura del Comune, e il complesso residenziale, in mano a privati, ancora nulla è emerso.

Condividi.

Notizie correlate