RIMINI: Aeroporto Fellini, la Provincia scende in pista per salvarlo – VIDEO

Anche la Provincia di Rimini vuole che l’Aeroporto Fellini rimanga aperto e getta, dunque, il salvagente. Continua la telenovela legata allo storico scalo riminese. A quasi due anni dal fallimento di Aeradria, decretato dal Tribunale di Rimini nel novembre 2013, il Fellini rischia un nuovo stop. A settembre, infatti, il Tar ha dichiarato non valido il bando per la gestione dell’aeroporto riminese dopo il ricorso presentato da una delle due cordate sconfitte e che ha visto vincere Airiminum, l’attuale società di gestione dello scalo. Ora la parola spetta ai giudici del Consiglio di Stato. Si perché sono loro che si dovranno pronunciare il 15 dicembre sul ricorso presentato da Enac e Airiminum. Quel giorno i giudici decideranno, infatti, se confermare o ribaltare la sentenza del Tar, il Tribunale regionale, che aveva dichiarato non valido il bando per aggiudicarsi la gestione del Fellini di Rimini. Scende in pista anche la Provincia per tentare di tenere aperto l’aeroporto e lo fa affiancando Enac ed Airiminum con un ricorso ad adiuvandum: lo scopo è quello di rafforzare la loro richiesta di non interrompere l’attività aeroportuale riminese perché questo potrebbe ancora una volta avere numerose conseguenze, soprattutto economiche, ovviamente. Enac, inoltre, si è già espresso sulla possibilità di una amministrazione straordinaria o di un commissariamento dell’aeroporto: tutte strade difficilmente percorribili. Se il Consiglio di Stato, quindi, dirà che il bando è da rifare, in attesa del nuovo vincitore della gara, il Fellini non potrà rimanere aperto. Alla prossima puntata.

Condividi.

Notizie correlate