RIMINI: Al via i lavori per la nuova strada di collegamento agli impianti di S.Giustina – FOTO

Partono da oggi i 120 giorni naturali e continuativi entro cui l’impresa aggiudicataria dell’appalto dovrà realizzare la nuova strada di collegamento agli impianti di Santa Giustina.

Questa mattina, infatti, i tecnici della Direzione Progetti speciali del Comune di Rimini, diretta dall’Ing. Massimo Totti, ha consegnato formalmente i lavori alla Ditta Boscarini Costruzioni srl di Belforte all’Isauro che si è aggiudicata l’appalto per un importo contrattuale di 478.783,22 euro.

Una consegna che è potuta avvenire al termine delle attività preliminari. Nel mese di maggio i tecnici dell’Amministrazione hanno preso possesso delle aree dei privati che hanno così potuto in base agli accordi intercorsi completare le ultime coltivazioni prima della realizzazione della nuova strada agli impianti senza comunque pregiudicare le attività preliminari alla esecuzione dei lavori. Nelle stesse settimane infatti in collaborazione con l’Appaltatore sono proseguite le attività preliminari quali le indagini archeologiche, di bonifica bellica, tracciamento e posizionamento dei manufatti del cantiere per la sua funzionalità.

La prima attività da avviare con l’esito delle operazioni di bonifica bellica sarà la realizzazione del nuovo manufatto di attraversamento del Fosso Consorziale Budriolo lungo circa 30 metri, così come autorizzato dal Consorzio di Bonifica della Romagna per ottenere la sicurezza idraulica contro il rischio di esondazioni, da posizionare lungo Via Premilcuore all’intersezione con la nuova strada in costruzione.

La posa del nuovo scatolare idraulico, dimensionato secondo le risultanze dello studio idraulico commissionato dall’Amministrazione nell’ambito della progettazione generale della Nuova Viabilità in località Santa Giustina ed il contestuale intervento di riprofilatura di un tratto di circa 50 metri di alveo miglioreranno le condizioni di sicurezza dell’area.

Parallelamente saranno avviati i lavori di scavo e realizzazione delle strutture di fondazione della nuova strada di collegamento agli impianti, organizzandoli sia da via Premilcuore che da via Fiumicino.

Come si ricorderà la realizzazione della nuova bretella di collegamento tra la SS9 Emilia e gli impianti presenti nella zona, ovvero depuratore, biodigestore e lavorazione materiali inerti, “contribuirà – dichiara l’assessore ai lavori Pubblici del Comune di Rimini, Jamil Sadegholvaad – al miglioramento della qualità di vita dei residenti oltre ad agevolare la logistica delle imprese che saranno servite da questa nuova bretella stradale, andando ad alleggerire in maniera importante il traffico dei mezzi pesanti diretti agli impianti che oggi transitano in centro abitato.”

Il progetto per la realizzazione della nuova viabilità a Santa Giustina prevede altre due fasi Nella fase 2, infatti, è prevista la realizzazione di una nuova rotatoria nelle vicinanze del Cimitero di Santa Giustina che servirà, oltreché da raccordo tra SS 9 e la bretella di collegamento agli impianti, come punto di partenza della nuova circonvallazione – terza e ultima fase dell’intero progetto – che andrà a collegarsi alla strada di gronda già esistente nel comune di Santarcangelo di Romagna.

Condividi.

Notizie correlate