RIMINI: Alta tensione a Tombanuova, Acer e Comune studiano una soluzione – VIDEO

Un vertice, quello tra Comune di Rimini e Acer che si è concluso con un nulla di fatto. Ordine del giorno: trovare una soluzione dal punto di vista normativo per effettuare dei trasferimenti di alcuni nuclei familiari in alcune case popolari riminesi. La zona in questione è quella di Tombanuova, a monte dell’aeroporto e nello specifico il complesso residenziale si trova in via Coppi. Motivo dell’incontro tra le due parti è l’alta tensione che si taglia con un coltello dopo un diverbio fra ragazzini che giocavano nel cortile. Una lite che ha riacceso antichi dissapori fra famiglie nomadi e campane. Recentemente, infatti, gli spazi comuni delle palazzine Acer si sono trasformate in un ring, dove circa quaranta persone si sono affrontate per difendere le proprie ragioni. Non sono mancati bastoni e catene e solo l’intervento delle forze dell’ordine ha permesso di placare gli animi. Ma da quel giorno a Tombanuova si respira un’aria poco serena. Il timore è che, da un giorno all’altro, possa succedere qualcos’altro. Intere famiglie non frequentano più quel cortile coi loro bimbi per paura di rimanere coinvolti in episodi spiacevoli. Acer per questo ha chiesto al Comune di provvedere allo spostamento dei nuclei responsabili della lite in altri alloggi popolari. Per ora il tavolo tecnico non ha prodotto soluzioni. Palazzo Garampi ha chiaramente fatto presente che per prendere una simile decisione occorre trovare la “chiave” amministrativa. Diversamente il Comune potrebbe affiancarsi ad azioni legali.

Condividi.

Notizie correlate