RIMINI: Bilancio 2015, giù il debito del Comune. Avanzo di 6 milioni – VIDEO

Il debito del Comune di Rimini scende a 116 milioni di euro, con una riduzione in quattro anni di oltre 21 milioni. È quanto emerge dal bilancio consolidato 2015 presentato in commissione dall'assessore Brasini, incassando 16 sì e 5 no. Nel dettaglio, vi è stato un avanzo di circa sei milioni di euro destinato completamente agli investimenti tra cui spiccano, principalmente, la nuova strada di collegamento agli impianti di Santa Giustina, la realizzazione della Palestra del Villaggio I maggio, il finanziamento di un altro stralcio di lavori per il movimento franoso di Via Serra e Via Marignano e la manutenzione degli impianti sportivi  e degli edifici comunali. Sul fronte delle entrate tributarie c'è stato un calo dal 2014 al 2015 del 4,19%: su questo dato influisce il taglio del Fondo di solidarietà Comunale, perché come è noto il Comune di Rimini, insieme a quello di Firenze percepisce dallo Stato minori contributi rispetto a quanto i suoi cittadini versano di IMU categoria D direttamente allo Stato. Un altro elemento rilevante che emerge dal bilancio consolidato 2015, riguarda il recupero dell'evasione fiscale che nel 2015 ha portato 500.827 euro da segnalazioni qualificate come compartecipazione al gettito erariale e che pone il Comune di Rimini al terzo posto in Italia per segnalazioni e per riconoscimento di quota di trasferimenti. Ben 4.316.428 euro derivano invece dal recupero delle imposte comunali, quali ICI, IMU e ISCOP. Scarso successo, però, fin qui, della "no tax area", con quattro-cinque aziende che ne hanno usufruito su un campione possibile di 40.

Condividi.

Notizie correlate