RIMINI: Boom di multe sugli autobus. Nel 2015 incassato 1.600.000 euro – VIDEO

Crescono nel riminese le multe effettuate a bordo dei bus gestiti da Start Romagna. Le sanzioni sono passate, infatti, dalle 35.933 del 2014 alle 59.497 del 2015. Quasi due mila multe in più al mese, per un totale di 23.564 nel corso di un anno. La polemica inerente i biglietti scaduti da pochi secondi o minuti, inoltre, è accesa ormai da qualche tempo. Un'80enne, ad esempio, recentemente era stata pizzicata con il tagliando scaduto da 21 minuti; poi c'è stato anche il caso di una 13enne che per la ressa sul bus non era riuscita ad obliterare il biglietto. L'azienda ha fatto sapere che sta effettuando numerose verifiche e controlli inerenti le multe che sono avvenute finora, ed alcune addirittura, sono già state annullate. Ma l'impennate del 65% di contravvenzioni è dovuta, sicuramente, anche al fatto che si sta cercando di contrastare il più possibile il fenomeno degli evasori, dei cosiddetti "portoghesi". E a Rimini ce ne sarebbero tanti, di più rispetto a Forlì e a Ravenna. Il periodo più caldo dove sono state fatte tante multe riguarda quello estivo, da maggio per la precisione. Tra tutti i casi in oggetto gli stranieri rappresentano il 45% dei furbetti che pretendono di viaggiare gratis sugli autobus. Le multe vanno dai 65 ai 240 euro se si superano i 60 giorni di tempo previsti per pagarle e più passa il tempo e più la cifra aumenta. Per quanto riguarda i numerosi casi di atti vessatori che ci sarebbero stati durante l'attività dei controllori sui mezzi, Start Romagna ha rassicurato che l'eccesso di maleducazione sarà punito e che è pronta ad intervenire nel caso in cui si dovesse scoprire di avere fatto un errore.

Condividi.

Notizie correlate