RIMINI: Fogne, avanti coi lavori. Galletti: “Un esempio” – VIDEO

Proseguono i lavori in uno dei più importanti cantieri del Piano di salvaguardia della balneazione, nel cuore della zona turistica della città di Rimini. E’ stato avviato il secondo stralcio dello spostamento dei sottoservizi in piazzale Kennedy a Marina Centro, dove sarà realizzata una importante infrastruttura di accumulo caratterizzata da un volume complessivo di 35.000 metri cubi. Si tratta di interventi molto delicati e propedeutici alle attività di realizzazione delle fondazioni profonde della nuova vasca, che saranno avviate il prossimo anno. L’impianto è costituito da una prima vasca di 13 mila metri cubi di volume che raccoglierà le acque di prima pioggia, da una seconda vasca di 22.000 metri cubi che avrà la funzione di vasca di laminazione (con lo scopo, cioè, di limitare, attraverso un processo di laminazione della piena, le portate bianche convogliate a valle), e da un impianto di sollevamento con una capacità di pompaggio di 12.000 litri al secondo. L’opera comporta un investimento di circa 30 milioni di euro, inserito nel Piano Investimenti del Servizio Idrico approvato da ATERSIR e cofinanziati da Comune di Rimini e Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare. L’impegno di Rimini sul risanamento fognario è stato preso ad esempio virtuoso dal ministro dell’Ambiente, della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti, intervenuto alla XXXII Assemblea Nazionale dell’Anci al Lingotto di Torino. “In un paese debolissimo dal punto di vista morfologico – ha dichiarato il ministro – in cui scontiamo vari fattori, da quello naturale perché il nostro territorio è soggetto al dissesto idrogeologico a quello, non secondario, della poca manutenzione fatta negli scorsi decenni, Rimini è una delle rare realtà in Italia che ha deciso di investire con consistenti risorse su questo fronte”.

Condividi.

Notizie correlate