RIMINI: Fuga di cervelli, in tanti scappano ancora all’estero. 727 secondo l’Istat nel 2015 – VIDEO

Bye bye Rimini. Sempre più giovani in fuga verso l'estero alla ricerca dell'Eldorado, o magari semplicemente di un lavoro dignitoso e appagante. Questo lo specchio della società del giorno d'oggi. Under 40 per lo più ma anche tanti giovanissimi, che prendono e lasciano la provincia riminese. Secondo i dati Istat pubblicati recentemente, sono 259 le persone che hanno cambiato residenza cancellandosi all'anagrafe per uscire dal Bel Paese. Si tratta di un numero pesante e importante se si considera l'incidenza pari a 3,8 ogni mille abitanti: sopra, addirittura, a realtà come Pescara e Crotone. Se si considerano poi le province della Romagna, scopriamo che Rimini si trova ad indossare la maglia nera: Ravenna, infatti, ha avuto 206 under 40 all'estero con incidenza ogni mille abitanti pari al 2,9 e Forlì-Cesena si è fermata a 199, con un 2,5. Sono veramente tante le persone che fuggono da Rimini per raggiungere l'Inghilterra, Germania ma anche Svizzera e Francia. Al primo gennaio 2015, la città romagnola ha visto 727 persone cancellate dai registri. Un numero che, sempre stando ai dati Istat, nel 2010 risultava essere poco più della metà. “La crisi economica – ha affermato Graziano Urbinati, segretario generale della Cgil riminese – sta spingendo non solo i laureati a cercar miglior fortuna altrove ma anche chi non ha titoli di studio e non trova occasioni a Rimini. Anche perché, i leggeri miglioramenti che si registrano in altre parti d'Italia legati al manifatturiero e all'export, qui da noi, non incidono e non si sentono”. 

Condividi.

Notizie correlate