wpid-questura-Rimini.jpg

RIMINI: La questura ricorda l’agente Mosca, vittima della Uno Bianca

Sono passati 27 anni dalla morte del sovrintendente di polizia Antonio Mosca ad opera dei banditi della Uno Bianca e questa mattina è stata deposta dal Questore di Rimini, Maurizio Improta, alla presenza del Prefetto, Peg Strano Materia, una corona di alloro del Capo della Polizia ai piedi della lapide commemorativa posta sullo stabile intitolato al sovrintendente Mosca. Dopo la deposizione la commemorazione è proseguita con la Messa. Mosca morì il 29 Luglio 1989, come conseguenza delle ferite subite in una sparatoria con tre membri della "Banda della Uno Bianca" – per lo più composta da poliziotti – il 3 Ottobre 1987, sull'autostrada A14 all'altezza del casello di Cesena.

Condividi.

Notizie correlate