wpid-fiera-gallery1.jpg

RIMINI: La risposta di Rimini Fiera all’annuncio dello sciopero dell’1 agosto

In merito all’agitazione del personale da Rimini Fiera rispondono di non condividere le motivazioni, prendendo atto delle libere scelte dei lavoratori. Rimini Fiera, è preoccupata per la disomogeneità di trattamenti economici e normativi che i diversi contratti susseguitisi in azienda hanno causato tra i propri lavoratori. Per questa ragione si è fatta promotrice di iniziative volte ad una maggiore equità, investendo risorse economiche e normative a vantaggio, in particolare, dei lavoratori che godono di trattamenti meno favorevoli. Negli anni di crisi Rimini Fiera, aggiungono dall’ente,  non ha posto in essere dolorose ristrutturazioni né ha ridotto le retribuzioni dei dipendenti, limitandosi ad intervenire su aumenti futuri legati a meccanismi e automatismi totalmente distaccati da elementi quali la professionalità, il merito e i risultati aziendali.

Condividi.

Notizie correlate