RIMINI: Metrò, ecco a che punto è l’opera – VIDEO

È il primo tassello di una rete di trasporto veloce che connetterà, idealmente, Cattolica a Ravenna, con ramificazioni verso San Marino e Rimini Fiera. Fantascienza, per ora, se si pensa che la tratta Rimini-Riccione del metrò di costa (noto come TRC), progettata nei primi anni 90, si avvia solo ora a compimento. E i tornelli dovrebbero aprirsi nella seconda metà del 2017.

Abbiamo fatto un giro lungo il cantiere per verificarne lo stato di fatto. La pista su cui correranno i nuovi mezzi è stata completata con la posa dell’ultimo sovrappasso a Riccione. A buon punto anche i raccordi pedonali con la città e i vari sottopassi ciclopedonali che rendono già oggi più permeabile la ‘muraglia’ del metrò. Mancano ancora le fermate, il palificato e la sistemazione della viabilità. Ma, assicura Agenzia Mobilità, “ci siamo riallineati con il cronopogramma nonostante l’ostruzionismo del Comune di Riccione”.

Già perché la sindaca Tosi fece del ‘No al TRC’ un vessillo da campagna elettorale. Salvo poi non riuscire ad incassare il risultato, per l’accordo, precedentemente sottoscritto dalla città, in cui si impegnava a portare a termine l’infrastruttura. Un danno per il quale oggi AM chiede a Riccione oltre 2 milioni di euro. Ma la giunta riccionese non ci sta e si difende dicendo che “è facoltà di un’amministrazione salvaguardare il proprio erario”. Ma se la richiesta di risarcimento andrà in porto, a pagare saranno proprio i cittadini riccionesi. 

Condividi.

Notizie correlate