RIMINI: Mobilità sostenibile, approvate le linee guida del Piano urbano – VIDEO

Il progressivo aumento dei veicoli ad alimentazione elettrica o ibrida, l’estensione progressiva di regole più condizionanti rispetto al limite di 50 km/h su tutta la rete stradale urbana (eccetto gli assi di scorrimento e/o di attraversamento urbano); lo sviluppo delle rete ciclabile, per creare una diffusa abitudine all’uso della bicicletta. Sono solamente alcuni dei principali obiettivi del cosiddetto piano urbano della mobilità sostenibile. In una delle ultime sedute dei giorni scorsi, la Giunta comunale riminese ha approvato le linee guida per la realizzazione di quest'ultimo. E’ stato partendo da un’approfondita analisi della realtà attuale della mobilità urbana e delle reti e servizi di trasporto che si è giunti all’approvazione di un atto che avrà la funzione di essere la base di quel processo partecipativo e di confronto con la città per giungere alla definitiva approvazione di questo strumento di pianificazione. Il Piano avrà infatti il compito di definire, su una scala temporale ampia di almeno 10 anni, le migliori strategie per soddisfare la domanda di mobilità delle persone e delle imprese nelle aree urbane, migliorando la qualità della vita nella città. Dall'analisi dei tassi di motorizzazione dell'Aci, Rimini si caratterizza per l'alto numero dei motocicli, 31.369 nel 2014, contro una media regionale del 12,2%. Alto, anche se di poco inferiore alla media regionale (66,1%) il tasso di autoveicoli per numero di residenti a Rimini (64,1%). Per quanto riguarda la mobilità sistematica i dati evidenziano poi come componente fondamentale sia lo spostamento casa – lavoro o casa – scuola, capaci di generare oltre 70.000 spostamenti giornalieri dei quali oltre 12.000 diretti in altri comuni.

Condividi.

Notizie correlate