RIMINI: Necropoli nel cantiere di Acquarena, il Comune segue con attenzione – VIDEO

Il Comune di Rimini seguirà con minuziosità e attenzione i cantieri attualmente in corso in via Simonini, là dove son emersi reperti di età imperiale attualmente al vaglio della Soprintendenza. L’area in questione è quella dell’ex fiera: qui sorgerà Acquarena e a fianco un complesso residenziale più un supermercato. “Che Rimini abbia una storia sepolta nel suo sottosuolo – ha dichiarato Palazzo Garampi – è un fatto che, nel tempo, ha avuto innumerevoli prove: ne sono conferma anche i recenti ritrovamenti. Già prima dell’avvio dei lavori, nell’area del comparto ex Palacongressi era stata eseguita un’accurata campagna di indagine archeologica da parte di ditte specializzate per verificare la consistenza di eventuali stratificazioni ancora conservate nel sottosuolo. La Soprintendenza – prosegue il Comune in una nota – aveva effettuato circa 40 carotaggi, che hanno portato ad escludere scoperte archeologiche di rilievo. L’area interessata dalla realizzazione del comparto commerciale–residenziale privato dove sono stati effettuati gli ultimi rilievi è quotidianamente sorvegliata dagli archeologi e dai geologi, sotto la direzione della stessa Soprintendenza, proprio allo scopo di verificare l’eventuale presenza di reperti e tutelare quindi eventuali ritrovamenti di rilievo. Una modalità di monitoraggio accurata e minuziosa che, come dimostrano i recenti ritrovamenti, consente alla Soprintendenza di intervenire in maniera immediata e di poter quindi approfondire l’entità e il valore dei reperti emersi”.

Condividi.

Notizie correlate