RIMINI: Teatro Galli, pioggia di soldi per i lavori – VIDEO

2017: questo l’anno che si dovrà attendere per inaugurare, forse il Teatro Galli di Rimini, nel cuore del centro storico. Intanto emergono alcune cifre riguardanti la pioggia di soldi spesi, finora, per incarichi e consulenze. Sono stati, infatti, superati i due milioni di euro. Risorse uscite dalle casse dell’amministrazione comunale negli ultimi sette anni. Ingegneri, esperti di acustica, decori, impianti: ristrutturare un teatro parzialmente distrutto non è proprio cosa semplice. Il primato della spesa più alta spetta ai 416.863 euro impiegati per “l’adeguamento della progettazione, direzione lavori ed altri servizi collaterali”relativi all’ex Foyer. Palazzo Garampi ha cercato sì di risparmiare dove poteva, ad esempio, procurandosi consulenze e affidando incarichi a professionisti locali e interni ma inevitabilmente si è dovuto anche far affidamento su risorse esterne, che di sicuro economiche non sono. Un esempio sono i 133.985 euro assegnati nel 2014 allo Studio T per l’incarico “direttore lavori impianti”. Nulla in confronto, certamente, ai preventivi riguardanti il conto finale del Teatro Galli: poco più di 30 milioni di euro. Questo a causa di una variazione di bilancio in Comune tenendo conto del mutuo che è stato stipulato di ben 10.711.500 euro. Va da sé che l’apertura dello storico teatro riminese è attesa con ansia.

Condividi.

Notizie correlate