RIMINI: Teatro Galli, schizzano in alto i costi per la ricostruzione – VIDEO

La sala della musica prende forma. Sono state infatti posate le capriate per la copertura del Teatro Galli di Rimini, la cui ultimazione, per quanto concerne la parte strutturale, è prevista per questo dicembre. Tuttavia a far storcere il naso a più persone è stato l’improvviso aumento dei costi di oltre 1 milioni e 100 mila euro. E passino le somme aggiuntive dovute alla riparazione delle mura originali e al rinvenimento dei resti romani. Ma come mai si è deciso all’ultimo di rivoluzionare il progetto del solaio e il metodo di agganciamento del paramento di facciata alla struttura portante? Modifiche e ritrovamenti che hanno fatto lievitare il costo totale del ripristino filologico del teatro bombardato dagli Alleati nel ’43, a oltre 25 milioni di euro.

La nota con cui la Giunta di Palazzo Garampi spiega perché con l’avanzamento dei lavori si siano rese necessarie “alcune modifiche progettuali”, si concentra soprattutto sui rinvenimenti archeologici, sulla volontà della Soprintendenza di fare scavi più profondi “raggiungendo livelli mai indagati prima d’ora a Rimini”. Nessuna spiegazione, invece, sul cambiamento al fotofinish della tecnologia costruttiva del solaio del rivestimento di facciata. Eppure si tratta di interventi sopra la superficie. Non era davvero possibile metterli a punto prima e in maniera definitiva

Condividi.

Notizie correlate