RIMINI: Torna il Capodanno più lungo del mondo: musica, spettacoli, eventi, dj set

31 dicembre 2015: uno, cento, mille capodanni. Tutto è pronto per la quinta edizione del Capodanno più lungo del mondo, l’unico cartellone italiano che non è solo la festa di una notte, ma è molto di più: un intero mese e mezzo di musica, spettacoli, eventi, dj set e clima (www.capodanno.riminiturismo.it) con più di 150 appuntamenti in programma.
Momento clou, come da tradizione, il 31 dicembre con tanti Capodanni fra mare e centro storico, a partire dal grande concerto live in piazzale Fellini, per proseguire con i ‘capodanni diffusi’ nel cuore della città. Guest star della serata sarà il cantautore bolognese Luca Carboni, che condurrà il pubblico verso il nuovo anno attraverso un viaggio musicale con solide radici nel pop degli anni ‘80 e uno sguardo verso il futuro, con tutti i grandi successi e le canzoni del nuovo album Pop-Up, che ha appena conquistato il disco d’oro per lo straordinario successo in radio e nelle classifiche dei dischi più venduti con la hit ‘Luca lo stesso’. Immancabile, allo scoccare della mezzanotte, il grande spettacolo di fuochi d’artificio, fra il mare d’inverno e il Grand Hotel caro a Federico Fellini. Poi le suggestioni e la festa continuano in centro storico: un’ideale ‘street New Year’ congiungerà Marina Centro al cuore cittadino, invadendo con le sue note teatri, piazze, strade, borghi e i cantieri della città. D’obbligo la passeggiata fino a Piazza Cavour, nel cuore della città, che per l’ultima notte dell’anno sarà in festa fra la pista di ghiaccio del Rimini Christmas Square e i dj set nel Foyer del Teatro Galli, immersi fra lo spettacolo visivo delle installazioni luminose del designer Marco Morosini, con la mostra The art of selling a bag, e il racconto per immagini degli esordi della balneazione a Rimini attraverso le fotografie della collezione Catrani, La prima stagione. A pochi passi prenderà corpo Luci sul Palco, nel cuore del cantiere del Teatro Galli, uno sguardo per immagini dalla platea in ricostruzione che farà rivivere, evocandole, le suggestioni del teatro che sarà. Sullo sfondo la magnificenza di Castel Sismondo, a sua volta ineguagliabile scenario di un’arena a cielo aperto che farà dialogare lo splendore del Medioevo malatestiano con l’Ottocento verdiano. Il cantiere dell’Ala Nuova del Museo della città si trasforma, per la serata del 31, in ‘Circus’: un tendone, gli artisti di strada, i suoni profondi della musica elettronica, il mapping in 3D e i dj set si fonderanno in un’unica miscela onirica e ipnotica. Uno degli spazi più suggestivi del centro storico di Rimini, il Complesso degli Agostiniani, ospita per una notte l’evento musicale che farà incontrare, all’insegna del ballo e della musica, le due Americhe, fra tango, musica latina e rock’n roll, con Del Barrio, Gran Caribe e Wanna be Americano. Sempre il 31 dicembre si riaccendono come per magia le luci di un altro cantiere, quello del cinema Fulgor, con ‘Fulgor per una notte/Rimini guarda Rimini’: dalle quinte in ristrutturazione, il Fulgor s’illuminerà delle immagini di Rimini, di cui è uno dei monumenti identitari. Un racconto della città per fotogrammi e lungo un secolo, dalla vedute di inizio Novecento ai filmati amatoriali degli anni settanta: una carrellata di scatti e riprese che scorrerà sulle pareti del cinema immortalato da Federico Fellini in Amarcord. Nel Museo della città, la musica incontra l’arte con le note musicali dell’ensemble cameristico Quintessenza (Greta Mussoni violoncello, Chiara Raggi chitarra e voci, Federica Gemini flauto, Sara Galli flauto e voce narrante) e il brindisi di fine anno nella Sala del Giudizio fra gli affreschi del trecento riminese. Apertura straordinaria fino a notte anche alla Far in piazza Cavour e alla Domus del Chirurgo dove, fra i mosaici delle stanze di Eutyches, risuoneranno le note d’autore di Lorenzo Semprini, Daniele Rizzetto e Gianluca Fabbri: Keep on dreaming: black & white songs, un viaggio musicale che incrocia le parole di Jack Kerouac, John Fante, i film di Stanley Kubrick, Sergio Leone, Clint Eastwood. Quest’anno anche la chiesa di Santa Maria ad Nives, ex sala consiliare della Provincia di Rimini, si aggiungerà fra gli spazi che ospiteranno eventi gratuiti la notte di capodanno, con ‘Archi in rock’, affidato a Filippo Malatesta voce, chitarra e ukulele e il quartetto Eos (Matteo Salerno flauto, Aldo Capicchioni violino, Aldo Maria Zangheri viola e Fabio Gaddoni violoncello).

Condividi.

Notizie correlate