tribunalerimini.jpg

RIMINI: Tribunale, scatta l’allarme del metal detector ma è il vibratore di un praticante avvocato

Curioso fatto accaduto nei giorni scorsi al Tribunale di Rimini. Un suono insistente all'ingresso ha richiamato l'attenzione della sicurezza e dei presenti. Si tratta del metal detector. Questo ha iniziato a suonare mentre la borsa di un giovane praticante avvocato proveniente da un altro Foro passava attraverso il rullo trasportatore. L'immagine apparsa sullo schermo è stata quella di un oggetto strano. Una volta aperta la borsa dell'aspirante avvocato per controllare meglio, gli addetti alla sicurezza hanno trovato un vibratore. Non essendo considerato uno strumento pericoloso, il giovane è stato fatto proseguire. Non è la prima volta che succede al Tribunale di Rimini. Nelle borse di due donne, in passato, furono trovati altri vibratori.

Condividi.

Notizie correlate