ROMAGNA: Polizia, i grossi problemi logistici nelle varie sedi romagnole – VIDEO

Il grido d'allarme lanciato nei giorni scorsi dal sindacato di polizia siulp sulle enormi difficoltà con cui la polizia di stato deve far fronte ai suoi fondamentali compiti in provincia di Forlì-Cesena a causa, sostiene il sindacato, dei sempre più larghi vuoti d'organico provocati dal personale andato in pensione e non sostituito, ha rilanciato anche un altro tema forte: quello delle altrettanto gravi carenze logistiche. La sede della questura di Forlì è da ormai troppi anni del tutto fatiscente e inadatta, con gravi ripercussioni sull'operatività del personale. Ora si torna a parlare di una nuova questura per Forlì. Il parlamentare pd Marco di Maio avanza le ipotesi dell'attuale sede di Enav Academy, che sta per traslocare, oppure il palazzo che ospita la provincia di Forlì-Cesena, in gran parte inutilizzato. Ma tutto appare ancora in alto mare. Lo stesso accade a Cesena, sede di un grande commissariato di polizia, che occupa due ex ville adiacenti, con evidenti e ben comprensibili difficoltà. Per non parlare poi, allargando l'orizzonte oltre Forlì-Cesena, del vero caso nazionale di Rimini, anche qui alle prese con una questura vecchia e che scoppia, dove da anni è pronto un maxiedificio che avrebbe dovuto essere la nuova sede della locale questura, ma da sempre deserto e sempre più degradato, a causa di una complessa vicenda burocratica-finanziaria che divide il costruttore, proprietario dell'immobile, e il ministero dell'interno che lo dovrebbe affittare. La speranza dei cittadini, la cui sicurezza dipende in gran parte dall'efficacia e dall'efficienza con cui operano le forze di polizia, è che finalmente il polverone sollevato dal siulp porti a soluzioni definitive e soprattutto celeri.      

Condividi.

Notizie correlate