wpid-smog_er.jpg

ROMAGNA: Qualità aria, dati pessimi

La qualità dell'aria è tornata pessima anche in Romagna. Se nel corso del 2015 il 75% delle centraline in Emilia-Romagna hanno registrato superamenti della media giornaliera per più di 35 giorni con 36 sforamenti a Forlì a Cesena 22, a Ravenna 42, mentre a Rimini 59, dopo la tregua negli sforamenti  di inizio gennaio, negli ultimi 10 giorni i livelli di inquinamento sono tornati a salire. E così dall'inizio dell'anno gli sforamenti a Forlì sono stati 8, a Cesena 6, a Ravenna e Rimini 12. Alla luce di queste evidenze, per legambiente è indispensabile che gli assessorati regionali all’Ambiente ed alla Salute lavorino in stretta sinergia, adottando con urgenza misure che salvaguardino la salute dei cittadini della nostra regione. Legambiente chiede perciò che sia approvato immediatamente per l'Emilia-Romagna il piano aria regionale, che da troppo tempo è in attesa di approvazione. È fondamentale è inoltre rendere concorrenziale il trasporto pubblico locale sia in termini di costi, ma soprattutto di tempi di percorrenza.

Condividi.

Notizie correlate